Ricette natalizie per bambini

Ricette natalizie per bambini e menù per tutta la famiglia

Eccomi qui con un piccolo regalino per voi.
Ho creato un ricettario che contiene tante proposte dolci e salate per le festività natalizie, dedicate ai vostri bambini e adatte a tutta la famiglia. Una sorta di libricino in pdf, con una scheda per ogni ricetta, completa di ingredienti e indicazioni per la preparazione. Vi basterà controllare la vostra posta e lo troverete con la newsletter di dicembre per avere tutto a portata di mano.

Scheda Ricettario

Controlla la posta o iscriviti alla newsletter per scaricare il pdf completo con tutte le ricette per le feste.

Se siete iscritti alla newsletter della Peri, trovate il pdf completo direttamente nella posta (controllate anche nella casella dello spam … a volte finisce lì per sbaglio). Se non siete ancora iscritti, potete farlo ora qui e riceverete subito le indicazioni per scaricare il file gratuitamente. I vostri dati saranno utilizzati solo per l’invio delle prossime newsletter mensili, con altri menu o ricette utili.

Iscriviti alla newsletter

* campi obbligatori



Alcune proposte già le conoscete e sono stata studiate in collaborazione con Alice Cancellato, biologa nutrizionista; altre ricette sono delle vere e proprie novità di quest’anno. Il pdf contiene anche un’ipotesi di menù per il pranzo di Natale che vi racconto anche qui sotto, intanto una piccola anteprima.

Un menù di Natale per tutti

Per il pranzo di Natale o una giornata delle feste, ho pensato di mettere insieme alcune mie ricette natalizie per creare una combinazione bilanciata di piatti invitanti e gustosi, ma senza eccessi, adatti un po’ a tutti i gusti e a tutte le età, a partire dai bambini svezzati, più o meno dall’anno in su.

Antipasto:
Tartine alle 3 salse: piselli, ceci, zucca e cannellini.

Albero di tramezzini per bambini

Primo Piatto:
Ravioli vegetariani con ripieno di ricotta, pomodorini, pinoli, basilico e patata.

Ravioli fatti in casa

Secondo Piatto:
Polpettone di carne bianca con contorno di verdure e patatine arroste.

Secondo piatto natalizio

Dessert:
Tronchetto di Natale, Alberi di frutta fresca, lollipop di cioccolato fondente.

Spero che questi spunti vi siano utili soprattutto per prendervi del tempo di qualità da trascorrerre – magari anche un po’ in cucina, ma non troppo – in compagnia delle persone a cui tenete. Auguri auguri auguri di cuore da parte mia, del regista e del Matte.

Vi saluto con i consigli di Chiara sul menù di Natale.

Informazioni nutrizionali sul menù, a cura di Chiara Saccomani del Policentro Pediatrico di Milano

Proponiamo antipasto a base di creme di legumi, primo vegetariano, secondo a base di carne e dolcetto finale!
Per quanto riguarda le tartine con le creme di legumi, assicuratevi solo che il pane morbido sia all’olio extravergine d’oliva e che i legumi utilizzati siano decorticati (senza la buccia esterna), in questo modo li rendiamo adatti anche ai bimbi più piccoli.
Le tartine si sposano bene con il primo piatto a base di ravioli vegetariani, un’alternativa più digeribile e meno elaborata rispetto ai classici ravioli di carne; volendo è possibile anche associare l’antipasto con il primo per passare direttamente al dolce! I nutrienti sono comunque bilanciati e inseriti in un contesto equilibrato.
Il secondo a base di carne arriva dunque dopo le due proposte vegetariane, per cercare di variare la fonte proteica; come sappiamo idealmente è corretto non inserire troppe fonti proteiche all’interno dello stesso pasto, ma è anche vero che tutto dipende dalle porzioni e dalle quantità utilizzate (ad esempio per un adulto: un paio di tartine di legumi, 1 piatto medio di ravioli e due fettine di polpettone possono rappresentare un pasto corretto); oppure possiamo abbinare direttamente ravioli e polpettone, rinunciando all’antipasto. Ma in fondo è Natale e qualche strappo alla regola è contemplato! Buon appetito!

Polpettone di carne bianca: la ricetta facile per tutti

Ma quante ricette di polpettone ci sono? Perché aggiungerne un’altra? Intanto perché lo spunto iniziale me l’ha dato Roberta, una mamma affezionata alla Peri, che un giorno mi ha detto: “Peri devi assolutamente provarlo”. La sua versione iniziale, molto amata dalla sua piccola Viola, è stata poi rielaborata ed arricchita da me.

Eccovi qui l’idea per un secondo piatto natalizio adatto a grandi e piccini e qualche buon motivo per provarlo anche il resto dell’anno.

Dettaglio ricetta polpettone

Cos’ha di speciale questo polpettone?

– E’ fatto con un mix di macinato di cosce di pollo e cosce di tacchino, quindi carne bianca nella sua parte più morbida e gustosa che evita l’effetto stoppa.
– E’ senza uova, quindi adatto a tutte le persone che sono allergiche a questo ingrediente.
– Nella sua semplicità, è saporito grazie all’impiego delle erbe aromatiche.
– Ha un sughetto davvero squisito, a cui il sedano rapa dà un tocco particolarmente speciale (una dritta del mio amico Marco).

Ingredienti per il polpettone:

  • 400 gr di macinato di pollo (cosce)
  • 100 gr di macinato di tacchino (cosce)
  • 1 patata lessa di grandezza media
  • 1 fetta di pane imbevuto nel latte strizzata bene
  • 20/30 gr di parmigiano
  • 1 rametto di timo e 1 di rosmarino
  • pan grattato q.b.

Ingredienti polpettone di carne bianca

Ingredienti per il sugo:

  • 2 fette di sedano rapa
  • 3 carote grandi
  • 3 scalogni
  • olio extra vergine d’oliva

Come preparare il polpettone:

  1. Per prima cosa, lessate la patata. Quando è tiepida unitela con lo schiacciapatate al macinato.
  2. Incorporate anche il parmigiano, la fetta di pane strizzata bene e frantumata e gli aromi. Amalgamate gli ingredienti con le mani e dategli la forma del polpettone compattando il più possibile l’impasto.
  3. Ricopritelo con del pan grattato e avvolgetelo in un foglio di alluminio chiuso bene in tutti i lati e lasciatelo riposare in frigo almeno un paio d’ore.
  4. Nel frattempo tagliuzzate scalogno, sedano rapa e carote.
Preparazione del polpettone

Continue reading

Ricette di Natale per bambini

Ricette di Natale per bambini

Sane, facili e per tutta la famiglia: ecco il ricettario per trascorrere queste feste con gusto, ma senza appesantirsi troppo!

Santa Claus is coming? La situazione è un po’ come l’anno scorso … e forse anche l’anno prima. Mancano pochi giorni a Natale e devo ancora fare 1, dico 1, regalo. Voi come siete messi? Beh, a naso io direi un po’ meglio della Peri che però almeno un piccolo dono è riuscita a concretizzare: quello per voi 🙂

Ricette di Natale per bambini

Si tratta di una raccolta di ricette di Natale per grandi e piccini. E’ un vero e proprio ricettario in pdf che potete scaricare gratuitamente inserendo il vostro nome e la mail qui sotto.

Please wait...
Loader

 

Se siete già iscritti, controllate la vostra posta oggi dopo l’ora del te e lo troverete come regalino con la newsletter di dicembre. All’interno trovate proposte dolci e salate che potrete preparare per tutta la famiglia durante le feste: alcune le conoscete già, altre sono una novità. Per ogni ricetta, c’è la lista degli ingredienti, procedimento e link utili.

Albero Pennette Ricette di Natale per bambiniCrema cioccolato Ricette di Natale per bambini

L’idea di questa raccolta è quella di offrirvi uno strumento facilmente consultabile per trascorrere del tempo in cucina senza stress, con un po’ di calma, preparando qualche piatto genuino e gustoso per i vostri cari e, perchè no, insieme ai vostri bambini.
Io amo le feste di Natale, l’atmosfera che si respira, il piacere di rimanere a lungo a tavola, di giocare, di coccolarsi. E visto che le coccole possono essere di tanti tipi, spero che accettiate quelle che vi arrivano da me in questa forma, attraverso delle ricette gustose, golose, ma allo stesso tempo senza eccessi e bilanciate che magari vi aiutano a trascorrere delle BUONE feste.

Come ormai sapete, sono tutte studiate insieme alla nostra Alice Cancellato del Policentro Pediatrico di Milano … anche loro vi fanno un sacco di auguri 🙂

Buone feste amici della Peri.

 

Albero di Natale di tramezzini

Quando ho iniziato a pensare alla ricetta per le feste natalizie, ci tenevo a creare qualcosa di conviviale: un piatto a cui potesse attingere letteralmente tutta la famiglia. La sfida è stata quella di combinare qualcosa di allegro, colorato e gustoso, a preparazioni facili e ingredienti genuini, adatti anche ai bambini. E’ così che mi è venuta l’idea di creare un albero di Natale di tramezzini, composto da sapori diversi per accontentare tutti i gusti.

Albero di Natale di tramezzini per bambini

Quindi sì, è vero, c’è il pane da tramezzini, ma è all’olio extra vergine d’oliva. Ok, ci sono le salse ma che salse! Ora ve le descrivo per bene: insieme ad Alice Cancellato abbiamo studiato delle creme tutte vegetariane e a base di legumi; ognuna ha una spezia o un’erba aromatica che la arricchisce. Mi raccomando, non vi spaventate: le salse sono 3 ma se ve le propone la Peri sapete che sono facili e veloci da fare e c’è davvero poco da cucinare. Ecco cosa vi serve, oltre a pane e stampini.

Continue reading

Dolcetti natalizi per bambini

Queste palline di ricotta e cacao sono un tuffo indietro nel tempo: me le faceva spesso mia mamma quando ero piccola e possono diventare dei dolcetti natalizi per bambini facili e velocissimi da fare.

Per renderli più genuini, scegliete una ricotta fresca – ne beneficerà anche il gusto – e biscotti secchi di qualità, con olio extra vergine d’oliva o burro, o in cui il primo ingrediente non sia lo zucchero.

Tartufi di ricotta

Ingredienti:

  • 250 gr di ricotta fresca
  • 2 cucchiai rasi di cacao amaro
  • 1 cucchiaio di zucchero a velo
  • biscotti secchi sbriciolati q.b.
  • cocco disidratato, cacao o granella di frutta secca per la parte esterna

Procedimento:

  1. Sgocciolate bene la ricotta e amalgamatela con il cacao setacciato e lo zucchero.
  2. Aggiungete i biscotti sbriciolati fino ad ottenere la consistenza adatta a fomare delle piccole palle.
  3. Con l’aiuto di un cucchiaino, create delle palline e lasciatele correre su una base di cocco o di granella di frutta secca per completare la parte esterna.
  4. Riponete in frigo per circa un’oretta … anche mangiate subito sono buone.

Dolcetti natalizi per bambini

Potete disporre le palline con un po’ do fantasia per creare i disegni che più vi piacciono: un albero, una ghirlanda, un fiore, dei pupazzi di neve. Io li ho fatti insieme a tanti bambini in occasione di un laboratorio dedicato ai dolci di Natale e sono davvero piaciuti tantissimo. Qui vedete quelli che ha preparato Giovanni, uno dei piccoli partecipanti.

Tartufi cacao e ricotta

Se preferite una versione senza latticini e zucchero, provate le palline al cacao a base di frutta secca, datteri e banane. Per altre ricette natalizie, potete dare un occhio a questo piccolo libretto che contiene un po’ di idee da fare durante le feste, sia dolci che salate.

Biscotti di Natale per bambini

Natale allo zenzero

Prendo in prestito la canzone di Elio e le storie tese per un classico delle feste di Natale, leggermente rivisitato per ridurre la quantità dello zucchero semplice grazie all’inserimento del miele nell’impasto per rendere questi biscotti di Natale particolarmente adatti ai bambini.
Quando vedo i biscotti di pan di zenzero e sento il profumo della cannella in tutta la casa, torno bambina … che poi, chissà se sono mai cresciuta.

Impasto biscotti di Natale per bambini

E parlando di bambini – che qui in effetti non facciamo altro – i biscotti fatti in casa sono un’ottima scusa per impegnare i nostri cuccioli e creare insieme le forme più divertenti. In forno si cucinano davvero in un attimo quindi sono a prova anche dei cuochi meno pazienti, come quelli che si aggirano nella cucina della Peri.
Pare quasi prendano vita questi omini, stelline e campanelline.

Glassa biscotti di Natale per bambini

Ecco ingredienti e preparazione.

INGREDIENTI:
350 GR DI FARINA TIPO 0 (potete sostituirla anche con farina tipo 1)
1 UOVO INTERO
100 GR DI ZUCCHERO
100 GR DI MIELE
150 GR DI BURRO
1/2 CUCCHIAINO DI BICARBONATO
1 CUCCHIAINO RASO DI CANNELLA
2 CUCCHIAINI RASI DI ZENZERO IN POLVERE
1 PIZZICO DI SALE

PER LA GLASSA:
1 albume
150 gr di zucchero a velo

PROCEDIMENTO
Amalgamate tutti gli ingredienti a mano o con l’aiuto di un robot fino a formare una palla. Avvolgetela in una pellicola e fatela riposare in frigo per circa un’oretta … questi impasti, sempre stanchi, vai a capire!
Togliete l’impasto dal frigo e stendete un po’ alla volta la pasta col mattarello un po’ infarinato – considerate circa 4/5 mm di spessore al massimo. Il mio consiglio è di usare via via solo parte dell’impasto fino a finirlo: deve essere sempre bello fresco per poter essere lavorato bene.
A questo punto, con degli stampini da biscotti, potete creare le forme che più vi piacciono e infornare per 10/12 min a 180°. Attenzione non devono scurirsi troppo, altrimenti è segno che si stanno bruciando.

Se volete preparare anche la glassa, sbattete con la frusta elettrica l’albume incorporando un po’ per volta lo zucchero. Otterrete un composto molto appiccicoso che vi farà un po’ litigare con la sac à poche. Voi non demordete, trasferitelo in una sac à poche usa e getta, tagliando un piccolo forellino sulla punta, e divertitevi a creare bottoni, occhi, faccette e le decorazioni che più vi piacciono.

Ravioli di Natale a forma di stella

C’è chi adora le feste di Natale e chi ne ha l’allergia. Io sono della vecchia scuola, di quelle che indosserebbero i calzetti con i disegni delle renne per tutto il mese di dicembre. Quindi sì, amo questa festa, prendersi del tempo per giocare, stare insieme, cucinare o semplicemente … non fare niente! Ci tenevo molto a raccontarvi questa ricettina un po’ prima dei giorni caldi di Natale perché io e Alice ci siamo davvero messe sotto per trovare un’idea a tema che fosse adatta ai più piccoli.

Pasta fatta in casa

Quante volte ho fatto la pasta fatta in casa? In casa mia: zero! In casa degli altri: 2. Numeri non molto rassicuranti, direi. Perciò non spaventatevi. A video vedete tutti i passaggi – perdonate se è un po’ lungo – ma ho preferito accompagnare per mano chi dovesse cimentarsi per la prima volta come me. Le dosi sono quelle indicate (1 uovo medio per 1 hg di farina), vi dovrete regolare un po’ ad occhio per far sì che la pasta sia omogenea e si faccia stendere. Buttatevi, non sarà perfetta, nemmeno la mia lo è, ma sarà la vostra!

Ravioli fatti in casa

Ma la pasta di per sé non è nulla di nuovo. E’ il ripieno che è davvero una bella sorpresa: oltre ad essere una variante a quelli tipici di carne, è davvero profumato grazie ai pomodorini secchi e al basilico. Il gusto si completa con i pinoli e la patate che fanno da legante. Alla base c’è la ricotta: leggera e digeribile, dà equilibrio al tutto. Ne esce un piatto delicato e molto bilanciato, davvero a prova di bambini più piccoli.

Per il condimento, seguiamo il motto “Più facile è più buono”: burro fuso e salvia, non serve aggiungere di più.

Avendone fatto per un reggimento, la prima volta ho riutilizzato l’avanzo del ripieno per farcire dei cannelloni con pasta fresca per lasagne già pronta, che ho ricoperto con salsa di pomodoro e besciamella (in forno poi per 15 min). Questa può essere la soluzione per chi non ha estro di fare la pasta fatta in casa, ma vuole comunque provare il ripieno.

Certo le stelle … meritano!

Ravioli di Natale a stella

Trucchetti:

  • In alternativa la basilico fresco e pinoli, potete utilizzare del pesto genovese già pronto.
  • Per gestire meglio i tempi, potete preparare i ravioli completi di ripieno in anticipo, congelarli e tuffarli in acqua bollente direttamente dal freezer, nel momento in cui vorrete cucinarli.
  • Se preparate la pasta fresca in diretta, utilizzatela subito per creare le stelle e cucinarle, senza farla seccare.

INGREDIENTI PER LA PASTA:
1 uovo per circa 1 hg di farina a persona
1 goccio di olio extra vergine d’oliva

INGREDIENTI PER LA FARCIA:
1 hg di ricotta fresca
5/6 pomodorini secchi
le foglie di qualche rametto di basilico
1 manciata di pinoli
1 patata lessa
2 cucchiai di parmigiano reggiano

Continue reading

Tronchetto di Natale baby friendly

Questa ricetta più che un video, assomiglia alla puntata di una trasmissione tv … che poi diciamolo, sarebbe proprio quello il mio sogno. Oddio l’ho detto! Ma sì, a Natale possiamo essere onesti e un po’ spudorati: Santa Claus riceve tante di quelle richieste assurde che una più una meno cosa vuoi che sia.

Una trasmissione nel senso che, lo ammetto, questa ricetta dura un po’ più delle altre … ma ragazzi, non è che stiamo qui a far tronchetti di Natale tutti i giorni. Soprattutto io che non sapevo neanche dell’esistenza del pan biscotto fino a due settimane fa. La cosa incredibile di quest’opera dall’apparenza complessa, è il suo essere in realtà più che fattibile. Abbiate pazienza, lo ripeto anche nel video tipo nonna con problemi di memoria, ma riuscire a realizzare questo dolce è stato una totale sorpresa per me … e se vi cimenterete sono sicura che proverete quel picco di autostima che si addice alle prime volte. Dò per scontato che le mie lettrici/lettori non siano dei veterani pasticceri boscaioli. Le mie scuse più sincere se ho offeso qualche artista.

DSCF2608_low

Il miracolo in questione si compone di due fasi: il pan biscotto appunto e la crema di cioccolato. Parliamone. A me solo a vedere le riprese sullo schermo, mi verrebbe voglia di mangiarmi il monitor … questa crema è très fantastic … super cioccolatosa e cremosa, ma allo stesso tempo un’aspirante finalista tra le creme di cioccolato meno grasse dell’anno… visto che è periodo di bilanci. Se i vostri nani se ne sbaffano un po’, state sereni, non c’è niente di esagerato. E non lo dico io, che in effetti non ho grandi studi alle spalle in materia, ma Alice, la mia ormai amica e fedelissima nutrizionsta che ha sfidato la tradizione e studiato una preparazione apposta per noi. Alla fine del post vi spiega perchè e per come … ovvio, se i vostri piccoli elfi si fanno fuori mezzo tronchetto, anche no!

IMG_2862

Vogliamo parlare dell’arrotolo del pan biscotto con la farcitura all’interno? Beh quello è stato il momento top, era perfino la seconda volta che lo provavo! Mi stava venendo fuori una specie di piadina marrone, artigianale sì, ma non esattamente chic. Panico sul set poi, con un colpo di polso, ho recuperato in corsa e tronchetto fu.

IMG_2848

Insomma. E’ morbido, dolce ma non troppo, caloroso, coccoloso, affidabile, fatto in casa in tutte le sue parti – tranne le pigne, quelle mi mancavano in giardino.

E’ il mio essere Natale per voi… e per lui.

Schermata 2015-12-17 alle 14.35.01

 

Ingredienti per il PAN BISCOTTO:

5 uova
70 gr di farina 00
30 gr di farina integrale
100 gr di zucchero
2 cucchiai di fecola di patate
1 cucchiaino di miele
1 bacello di vaniglia
1 pizzico di sale

Ingredienti per la CREMA AL CIOCCOLATO:

350 gr di cioccolato fondente al 70%
150 gr di nocciole tostate
150 gr di zucchero
250 ml di latte fresco o a lunga conservazione
Continue reading