Pizzette veloci per Halloween e feste dei bambini

Dovete sapere che queste pizzette veloci, facilissime da fare e ancor più da mangiare, sono tra i miei cavalli di battaglia ai laboratori di cucina per bambini. Potete davvero fidarvi sulla loro riuscita: le hanno impastate e divorate decine di bambini, anche piccolini, con grande soddisfazione anche dei genitori 😉

Pizzette veloci con mozzarella

Qui ve le racconto in una versione un po’ spider con una farcitura alle olive, tagliate e disposte a forma di ragnetto, in chiave Halloween. In realtà, questa ricetta è davvero versatile e può essere un’ottima idea per merende salate, feste di compleanno, pigiama party o gite coi bambini.

Pizzette veloci halloween

Online si trovano un sacco di versioni delle pizzette senza lievitazione. Io mi sono ispirata alla ricetta della famosissima chiarapassion, con alcune varianti per rendere l’impasto ancora più adatto ai bambini. Gli ingredienti sono pochi e genuini: solo farina di farro, ricotta fresca, olio extra vergine d’oliva, sale e lievito istantaneo. L’impasto si lavora facilmente usando le mani e non richiede tempi di attesa e lievitazione. In forno 15 minuti e via!

Ingredienti per 20 pizzette:

  • 200 gr di farina di farro
  • 200 gr di ricotta fresca
  • 35 gr di olio extra vergine d’oliva
  • 5 gr di lievito istantaneo per pane/pizze
  • sale q.b.

Farcitura pizzette veloci

Ingredienti per la farcitura:

  • 220 gr di salsa di pomodoro asciutta
  • 150 gr circa di mozzarella sgocciolata
  • olive nere snocciolate (circa 2/3 a pizzetta)
  • origano q.b.
  • olio extra vergine d’oliva q.b.

Come preparare l’impasto di queste pizzette veloci:

Lavorazione impasto pizzette veloci

– In una ciotola, mescolate la farina setacciata, la ricotta (dopo averla sgocciolata), l’olio, il sale e il lievito.
– Lavorate l’impasto con le mani fino ad ottenere la classica palla per la pizza.
– Dividete l’impasto in due e stendetelo con un mattarello infarinato.
– Con un bicchiere di circa 6/7 cm di diametro, intagliate i dischetti e dispondeteli su una leccarda ricoperta da carta da forno.

Farcitura e cottura:

Pizzette veloci preparazione

– Ungete le pizzette con un filo d’olio extra vergine d’oliva e distribuite la salsa di pomodoro su ciascuna (non deve esssere acquosa).
– Infornate a 180° per 10 minuti (forno statico).
– Completate la farcitura con la mozzarella precedentemente sgocciolata, olive nere tagliate per creare la sagoma dei ragnetti (a video vedete tutti i passaggi nel dettaglio), origano e qualche goccia di olio evo.

Olive sagomate
– Infornate per altri 5 minuti a 180°.
– Servitele tiepide. Se ne avanzate, potete conservarle in frigo un giorno con una pellicola e riscaldarle con un tostapane.

Come personalizzare le pizzette

  • Potete personalizzare queste pizzette veloci con gli ingredienti che preferite, come si fa con le comuni pizze. Occhio solo ai tempi di cottura, perchè oltre 15 minuti non devono stare.
  • Potete anche trasformare le pizzette in delle focaccine salate, evitando la salsa di pomodoro e usando solo mozzarella e rosmarino.
  • Al posto dell’olio extra vergine d’oliva potete utilizzare circa 40 gr di burro, otterrete un impasto ancora più morbido e facile da lavorare anche con i bambini.

Focaccine veloci rosmarino

 

Se siete dei pizza addicted come me, vi lascio i link a tutte le mie varianti di pizzette:

Per altre ricette ispirate alle feste dei bambini e a quella di Halloween in particolare, potete dare una sbirciatina ai Cioccostrelli, dolcetti di Halloween facili e sfiziosi.

LO SAPEVI CHE?Nutrizionista

Informazioni nutrizionali a cura di Chiara Saccomani, biologa nutrizionista del Policentro Pediatrico di Milano

“Avete mai provato la farina di farro? Potrebbe essere un’alternativa alla solita farina di frumento (anche se in realtà appartiene allo stesso genere botanico). Con il sapore un pochino più deciso, la farina di farro è inoltre caratterizzata da una maggiore digeribilità, in quanto contiene meno glutine rispetto al grano. La potete trovare anche integrale, ricca in fibre, alleate del nostro intestino.

La ricotta fornisce proteine di alta qualità e contiene meno grassi rispetto ai formaggi tradizionali (cercate però quella senza aggiunta di panna: leggete bene gli ingredienti).
L’olio extra vergine d’oliva è ricco di composti antinfiammatori e cardioprotettivi.

Ottima come merenda e alternativa salutare a snack e merendine confezionate.”

Muffin senza zucchero

Muffin senza zucchero alle banane

A volte penso di fare le cose ma poi finisce che rimangono solo nella testa in modalità intenzione.

A voi mamme capita mai? A me è successo con questi muffin senza zucchero alle banane. Ero convinta di avervi già raccontato la ricetta, in realtà è appunto rimasta lì tra i miei ricci. Provvedo subito perché sono davvero squisiti e soffici, ottimi per una colazione o una merenda sana per i vostri bambini e tutta la famiglia, specie in questo periodo dell’anno quando le banane maturano più in fretta e si anneriscono velocemente. E sono proprio così che ci servono per questa ricetta: belle mature!

Mi sono ispirata al banana bread di Alice Cancellato, ma ho personalizzato la ricetta trasformandola in dei tortini con l’aggiunta delle spezie che bilanciano il sapere un po’ deciso della banana. Ecco gli ingredienti.

Ingredienti:

– 2 banane mature
– 70 gr di farina di grano saraceno
– 60 gr di farina tipo 1
– 12 gr di lievito per dolci
– 2 uova
– 5 cucchiai di olio di semi
– gocce di cioccolato fondente al 70%
– zenzero in polvere q.b.
– 1 cucchiaino di cannella in polvere

Muffin senza zucchero alle banane

Come preparare i muffin senza zucchero alle banane:

  1. Schiacciate le banane mature con una forchetta.
  2. In una ciotola, sbattete a mano le uova, le banane e l’olio.
  3. Mescolate le farine con il lievito e, una volta setacciate, untile all’impasto un po’ per volta.
  4. Completate con le spezie e le gocce di cioccolato fondente.
  5. Distribuite l’impasto su degli stampini da muffin precedentemente oleati e cucinate  in forno a 180° per 15/18 minuti.

Se vi interessano altre ricette per sfruttare le banane mature, provate il gelato o i pancake.

Banane Pancake Gelato

Banane mature? Pancake e gelato.

SOS Peri. Iniziava così il messaggio che mi è arrivato mentre ero in vacanza. Giorgia, una mamma che mi segue,  mi chiedeva un consiglio su come sfruttare le banane visto che in estate maturano molto in fretta.

Mi ha divertito molto questo suo “appello”, e quindi eccomi qua, ne approfitto per raccontarvi la mia risposta.

In effetti, quando fa caldo, le banane non sono tra i frutti più golosi. Pure a me capita spesso di ritrovarmele belle nere. E quando sono così, c’è solo una cosa da fare: amarle un po’.
Ci sono due modi per non sprecare le banane anche quando la buccia urla vendetta.

PANCAKE DI BANANE

Questa è una ricetta che mi ha insegnato Alice Cancellato, nutrizionista del Policentro Pediatrico di Milano. E’ semplicissima. Basta schiacciare 1 banana matura fino a ridurla a purea. Sbattere 2 uova e unirle alla banana.

Purea di banane Cottura pancake Foto Pancake Impiatto

Otterrete un composto molto simile a quello dei comuni pancake, che potrete versare con un mestolo su una pentolina antiaderente, ungendola con un filo d’olio extravergine d’oliva o, ancora meglio, olio di cocco. Appena versate il preparato, coprite subito la pentola con un coperchio in modo da facilitare la cottura. Lasciate qualche minuto per lato ed è fatta. Potete completare i pancake con una spolverata di cannella o accompagnarli con marmellata, sciroppo d’acero o una crema di cioccolato casereccia.
Insomma, una bella idea senza latte e farina per la colazione o merenda di tutta la famiglia. Alice mi ha spiegato che le banane sono ricche di potassio e magnesio, 2 sali minerali molto importanti, che è bene reintegrare, specie dopo che i bambini hanno fatto attività sportiva o d’estate quando fa molto caldo.

Foto pancake

GELATO DI BANANE

Quest’idea è più fresca e particolarmente adatta all’estate. L’ho riadattata da un’altra amica, Lorena, chef crudista e vera esperta in fatto di frutta e verdura. Quando le banane arrivano al punto “ti prego, ti chiedo solo uno sguardo”, le tagliate a pezzettini piccoli (dello spessore di circa 1 cm)  e le riponete in freezer avvolte in una pellicola.

Banane in pezzi

DSCF9765AnacardiMix

Una volta congelate, le frullate insieme a un po’ di anacardi (circa una tazza per 2 banane e preferibilmente tenuti in ammollo per 6/8 ore) e un po’ di latte, giusto quel che vi serve perché il frullatore non si impianti. Otterrete un composto cremoso che potete rendere più goloso con un po’ di scaglie di cioccolato fondente. Se il risultato è troppo liquido, riponete in freezer per un altro po’.

Gelato banana e scaglie cioccolato

Oltre ai pancake e al gelato, potete sfruttare le banane mature anche per creare dei soffici muffin senza  zucchero con farina di grano saraceno.

Muffin alle banane