Merenda sana per bambini: barrette di frozen yogurt e frutta

Finalmente ho testato anch’io questa ricetta e ho trovato la mia formula per una merenda sana, fresca, facile e colorata per i nostri bambini: barrette di frozen yogurt con frutta fresca, cioccolato fondente, uvetta e nocciole.

Questa merenda è velocissima da preparare e mi piace perché assomiglia ad un’allegra tavolozza di colori. Perché la definisco una merenda sana? Perché comprende quel mix di ingredienti utili per fare uno spuntino di metà pomeriggio, genuini ma allo stesso tempo golosi: c’è la una componente proteica – rappresentata dallo yogurt greco – le vitamine della frutta fresca, i grassi buoni delle nocciole e un tocco di dolcezza grazie al cioccolato fondente e l’uvetta.

Lo yogurt greco è più adatto a questo tipo di preparazioni rispetto allo yogurt normale, proprio per la sua consistenza e cremosità. Potete personalizzare la copertura con la frutta fresca o secca che più vi piace: vi consiglio di scegliere degli ingredienti dal tono dolce in modo che bilancino la punta un po’ acidula dello yogurt. Ecco come ve la propongo nella mia versione.

Ingredienti per un “foglio” (circa 12 barrette):

  • 300 gr di yogurt greco bianco intero
  • 1 o 2 cucchiaini di miele (io ho usato quello di acacia)
  • mezza pesca noce dolce
  • qualche lampone maturo
  • un po’ di uvetta sultanina
  • scaglie di cioccolato fondente al 70% q.b.
  • un cucchiaio di nocciole sbriciolate

Come si prepara questa merenda sana?

E’ semplicissimo!

1. In una terrina mescolate bene lo yogurt con il miele.

2. Con l’aiuto di una spatola, distribuitelo sulla carta da forno in modo da creare una sorta di foglio. In base a come lo distribuirete, vi verranno delle barrette più o meno spesse.

Merenda sana frozen yogurt

3. Tagliate a pezzettini piccoli la frutta che più vi piace (l’importante è che sia dolce) e distribuitela sulla superficie, insieme all’uvetta, le scaglie di cioccolato e le nocciole a pezzettini.

Merenda sana ingredienti

4. Riponete in freezer per alcune ore.

5. Una volta che lo yogurt si sarà rappreso, tagliatelo grossolanamente a rettangoli in modo da creare delle barrette. Servite subito o conservatelo in freezer consumandolo di volta in volta al bisogno.

Frozen Yogurt barrette

Ecco altre proposte di merende sane per bambini che potrebbero tornarvi utili:

Plumcake di mele e yogurt facile

Plumcake di yogurt e mele facile facile

Amo le torte facili, soffici e genuine. Per preparare questo plumcake ho usato solo 2 uova e ho sfruttato lo yogurt bianco e la fecola di patate per creare un impasto morbido che lievitasse bene.

La ricetta è nata una domenica sera piovosa, in cui la voglia di avere un dolce buono che fosse facile da preparare si univa all’esigenza di finire un po’ di mele. In frigo però avevo solo 2 uova, non abbastanza per preparare una torta di certe dimensioni. Ho quindi creato un impasto aumentando la quantità di yogurt e sfruttando un po’ di fecola di patate per amalgamare e far alzare la torta. Al posto del burro, ho utilizzato dell’olio extra vergine d’oliva delicato. Lo zucchero è davvero poco nella proporzione degli ingredienti, ma il risultato vi assicuro è super: genuino, soffice, profumato, goloso.

Una volta pronta c’ho messo un post-it: vietato mangiare, perché ci tenevo a fare delle foto con la luce naturale del sole l’indomani … ma poi ovviamente nessuno di noi a casa ha resistito!

Plumcake mele e yogurt dettaglio

Bando alle chiacchiere! Ecco cosa vi serve per questo plumcake da condividere con tutta la famiglia, facile e veloce da impastare.

Ingredienti per preparare il plumcake:

  • 2 uova
  • 120 gr di zucchero di canna
  • un pizzico di sale
  • la buccia grattugiata di 1 arancia non trattata (potete sostituirla con 1 limone)
  • 280 gr di yogurt bianco intero
  • 70 ml di olio extra vergine d’oliva delicato
  • 300 gr di farina di farro
  • 2 cucchiai di fecola di patate
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 3 mele piccole
  • un po’ di succo di limone

Procedimento:

– Tagliate le mele a fettine sottili e spremeteci un po’ di limone per non farle annerire.

– Montate con le fruste elettriche le uova e lo zucchero per qualche minuto, in modo che diventino cremose e chiare.

– Aggiungete il sale, l’arancia e lo yogurt.

– Unite l’olio un po’ per volta mentre incorporate anche la farina, precedentemente setacciata e mescolata insieme alla fecola e il lievito. Mescolate a mano con una frusta o una spatola tutto l’impasto in modo che risulti liscio e senza grumi.

– Bagnate sotto l’acqua corrente un foglio di carta da forno, strizzatelo, asciugatelo con un canovaccio e disponetelo su uno stampo da plumcake in modo che lo ricopra.  Versate quindi tutto l’impasto.

Potete dare un occhio a questo stampo antiaderente per capire la tipologia, ce ne sono molti disponibili su Amazon a cifre contenute: vedi stampo da plumcake.

– Distribuite le fettine di mela così da coprire tutta la superficie e cucinate in forno ventilato per 55 minuti a 170 gradi. Se nel corso della cottura notate che le mele si anneriscono troppo, abbassate la temperatura del forno (circa 150/160 gradi) senza aprirlo mai.

Cottura Plumcake yogurt mele

–  Una volta cotto (potete fare la prova dello stuzzicadenti per verificare che all’interno il plumcake non sia bagnato), estraete il dolce dal forno, attendete qualche minuto, quindi toglietelo dallo stampo sfruttando i lembi della carta da forno e lasciatelo raffreddare completamente.

– Potete proporlo a colazione, come spuntino di metà mattina, come merenda o dessert … insomma ogni momento della giornata è buono per mangiarne una fetta 😉 Per conservarlo, copritelo con della carta scottex e un canovaccio in modo che non prenda aria.

Se quando preparate una torta vi piace di più consultare un libro di cucina, ricordatevi che il mio libro di ricette è sempre pronto per voi: “Bimbe e bimbi a tavola. Salute e buone ricette per i vostri figli.”

Plumcake yogurt mele facile

 

10 Merende per la Scuola

10 Merende sane per la scuola, semplici da preparare

Cosa preparare per la merenda da portare a scuola? La verità è che ho sempre associato la merenda allo spuntino di metà pomeriggio; poi un giorno mi rendo conto che il mio bimbo ha 6 anni e inizia la prima elementare. Subito dopo l’ansia di etichettare tutto, mi si è presentata un’altra missione: la merenda è quella da mettere nello zaino!

E mi son resa conto che siamo in tanti a condividere la stessa impresa … la Peri ha scoperto l’acqua calda, ma sapete com’è, quando una cosa tocca in prima persona è subito più chiara e urgente.

Dunque bando alle ciance. Intanto: perché è difficile preparare una merenda sana, equilibrata e che i bambini mangino volentieri? Beh prima di tutto perché, si sa, siamo sempre tutti di corsa, specie la mattina: preparare una merenda “buona” a volte richiede un po’ di tempo. Quando però si ha uno schema in testa e le idee chiare, questo tempo davvero si riduce. Ed ecco che salta in gioco lo schema di merende dolci e salate della Peri per la scuola, adatte sia ai bambini delle primarie che ai ragazzini delle medie.

Schema Merende per la Scuola

Nella newsletter del mese (Settembre 2019) trovate allegato il pdf – come quello che vedete qui sopra – con l’elenco completo delle merende, pronto da stampare, che potete leggere nel dettaglio anche più sotto. Se non siete iscritti, lo potete fare ora inserendo i vostri dati:  riceverete subito le indicazioni per scaricare gratuitamente il file e ricevere i prossimi menu settimanali, una volta al mese.

Inserisci i tuoi dati per scaricare il pdf se non sei ancora iscritta/o

* campi obbligatori


Consigli per preparare una merenda sana

UN PO’ DI EDUCAZIONE ALIMENTARE: La merenda non può essere solo un concentrato di zuccheri. Idealmente dovrebbe contenere un po’ di carboidrati, proteine e un po’ di vitamine e sali minerali. Però, perché soddisfi lo scopo di colmare il vuoto di metà mattina e consenta ai bambini di arrivare fino all’ora di pranzo senza svenire, deve essere adatta, cioè deve piacere. Sicuramente ci sarà qualche compagno/a, ahimè, con delle merendine, qualcosa di più goloso, succhi di frutta zuccherati, ecc. La sfida quindi parte dalle nostre case: prima ancora di preparare la merenda per i nostri figli, dobbiamo sforzarci di fare anche un po’ di educazione alimentare così che capiscano il valore del mangiare sano.

COINVOLGERE I FIGLI: Vi invito sempre a coinvolgere i vostri bimbi, piccoli e meno piccoli, nella preparazione di ciò che poi mangeranno: è il modo migliore per avvicinarli positivamente a un certo tipo di alimentazione

MERENDE A BASE DI PANE: Per velocizzare i tempi senza il vincolo di comprare il pane fresco ogni mattina, potete fare un po’ di scorta e conservare i panini (già tagliati a metà) in freezer. Appena vi alzate, tirate fuori il pane che vi serve per quel giorno, farcitelo e all’ora della merenda sarà già morbido. Vi suggerisco di alternare diversi tipi di pane: pane al latte, pane di grano duro, pane integrale e semi integrale.

MERENDE A BASE DI FRUTTA: Optate sempre per la frutta di stagione. Se la acquistate biologica e non trattata, potete lasciare che i bambini mangino tranquillamente anche la buccia che è una parte ricchissima di proprietà nutritive (ad esempio nel caso di mele, susine o albicocche e pesche durante la bella stagione). Se per i bambini più piccoli proponete la mela tagliate a fettine, aggiungete qualche goccia di limone così che non annerisca.

PRODOTTI CONFEZIONATI: Se comprate dei prodotti confezionati, leggete sempre accuratamente l’etichetta. Gli ingredienti sono elencati in ordine di concentrazione, quindi se al primo posto c’è lo zucchero, vuol dire che è l’ingrediente maggiormente presente all’interno del prodotto … cosa ovviamente da evitare. Occhio anche alle varianti: zucchero, glucosio, fruttosio, ecc. Per quanto riguarda i grassi, è sempre preferibile un prodotto a base di olio extra vergine d’oliva, olii di semi ottenuti con spremitura a freddo … evitate invece i grassi di bassa qualità.BEVANDE: Nella maggior parte delle scuole non è possibile portare da casa bottiglie o borracce di acqua. Ricordate però ai vostri figli di bere il più possibile durante la mattinata. Nel caso in cui compriate dei succhi di frutta, vale sempre la regola delle etichette: optate per un succo 100 % frutta.

Merende per la scuola: dolci e salate

Per incontrare gusti diversi, vi propongo sia merende dolci che salate (le potete alternare nel corso della settimana) che ho studiato in collaborazione con Chiara Saccomani, biologa nutrizionista del Policentro Pediatrico di Milano. Alcune richiedono una piccola preparazione, altre sono espresse. Ho cercato di inserire questo e quello proprio per bilanciare anche il tempo richiesto.

Merenda frutta scuola

Merende dolci

  • Banana o un altro frutto di stagione + un po’ di frutta secca (nocciole/noci/mandorle) con qualche pezzettino di cioccolato fondente.
  • Tortino di mele, carote e nocciole (potete prepararne un po’ la domenica pomeriggio).
  • Panino morbido con l’uvetta. Non ho una mia ricetta ma potete acquistare un buon prodotto da forno.
  • Panino semi integrale con conserva di frutta o crema di nocciole (che contenga almeno il 40% di nocciole, occhio che il primo ingrediente non sia lo zucchero).
  • Yogurt vaccino o vegetale + un po’ di grissini.

Merenda sana scuola panino

Merende salate

  • Piccolo panino con crescenza, a cui si può aggiungere una foglia di insalata e pomodoro.
  • Panino fresco semi integrale con olio extra vergine d’oliva, pomodoro e origano.
  • Qualche pizzetta fatta in casa. La ricetta è talmente veloce che potete anche farle la sera per l’indomani. Le pizzette si possono conservare in frigo per un paio di giorni.
  • Con lo stesso impasto, potete proporre anche delle focaccine al rosmarino.
  • Cracker integrali (o di riso integrale) con succo di 100% frutta (anche in questo caso leggete con cura le etichette dei prodotti).

Altre proposte di merende da portare a scuola

Sul blog ci sono tante altre ricette di torte e muffin (anche salati) che possono diventare una buona merenda da portare a scuola.  Con l’impasto della torta di mele, ad esempio, potete fare dei muffin alle mele davvero velocissimi, basta distribuirlo in circa 6/8 pirottini riducendo i tempi di cottura (circa 15/20 minuti a seconda della dimensione dello stampo). Oppure potete optare per la torta al cioccolato (senza glutine) o la torta al cioccolato vegana. Per gli amanti delle torte secche, potete provare con la torta linzer o la crostata di frutta con la frolla al farro – con lo stesso impasto potete fare anche dei biscottini. Che ne dite dei muffin senza zucchero alle banane, i muffin al cacao o quelli salati con barbabietole o verdure?

torta all'arancia

Torta soffice all’arancia

Ecco qui gli ingredienti e la ricetta della torta all’arancia, la stessa che ho preparato in diretta qualche tempo fa attraverso la mia Pagina Facebook e Instagram. Qui intanto vi lascio il video della diretta con tutti i passaggi.

 

Questa ciambella è davvero molto semplice da preparare, morbida e profumata, ideale per la colazione e la merenda di tutta la famiglia, adatta anche ai bambini più piccoli intorno all’anno di età.

INGREDIENTI:

Ingredienti torta arancia

  • 300 gr di farina preferibilmente tipo 1
  • 3 uova
  • 150 gr di zucchero di canna
  • 90 gr di burro (potete sostituirlo con 100 gr di olio extra vergine d’oliva delicato)
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 2 arance con buccia edibile

torta arancia fetta

Come si prepara la torta all’arancia

Sbucciate le arance, senza arrivare alla parte bianca (è amara) e spremetele per ottenere il succo.
Montate bene le uova e lo zucchero con delle fruste elettriche. Quindi aggiungete il burro morbido (o l’olio) e continuate ad amalgamare con una frusta a mano.
Incorporate il lievito alla farina precedentemente setacciata e unitela un po’ alla volta al composto.
Quindi aggiungete il succo di arancia e la buccia grattugiata.
Imburrate e infarinate uno stampo per dolci (io ho usato uno stampo per ciambella di 21 cm  di diametro) e infornate in forno caldo statico a 160° per circa 35 minuti.
Una volta cotta, estraete la torta dal forno e toglietela dallo stampo quando è tiepida.

torta arancia cottura

Se vi interessano altri dolci semplici per bambini e tutta la famiglia, ecco qui qualche altra ricetta:

Torta al cioccolato per bambini, senza uova e burro

Spesso le mamme mi chiedono consigli per merende, colazioni e dolci genuini da fare ai loro bambini: l’obiettivo di questa torta al cioccolato è accontentare un po’ tutti i gusti.

E’ un dolce all’acqua fatto di tanti “senza”: è senza uova, senza burro né altri latticini, pensato proprio per venire incontro a chi soffre di intolleranze o allergie alimentari, a chi segue una dieta vegana o a chi è alla ricerca di una variante leggera di una torta comunque molto golosa. E vi assicuro che trovare la quadra rinunciando a certi ingredienti non è stato semplice … per questo sono doppiamente felice di presentarvi questa ricetta, perché il dolce che ne è uscito fuori è davvero soffice, buono buono e leggero. Ma questo me lo direte voi! Intanto eccovi qui una bella fettozza alta 6 cm.

Fetta di torta al cioccolato per bambini

Ingredienti:

  • 250 gr di farina tipo 1
  • 50 gr di fecola di patate
  • 140 gr di zucchero di canna a velo
  • 20 gr di cacao amaro
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • 300 ml di acqua
  • il succo di mezza arancia
  • 60 gr di olio di semi di girasole spremuto a freddo
  • 100 gr di cioccolato fondente al 70%
  • 1 pera a fette tipo Kaiser

Impasto torta al cioccolato

Come preparare questa torta sana per i vostri bambini:

La preparazione di questa torta al cioccolato è davvero facile e veloce:

  • Per prima cosa, sciogliete a bagno maria il cioccolato fondente.
  • Unite in una terrina gli ingredienti liquidi: acqua, olio e succo d’arancia e frullateli un minuto con le fruste elettriche.
  • In una seconda terrina amalgamate la farina setacciata, la fecola, lo zucchero di canna a velo (io ho usato quello di canna normale e l’ho ridotto a velo con un robot/macinino elettrico), il cacao setacciato, il lievito e il pizzico di sale.
  • A questo punto incorporate un po’ per volta questi ingredienti nella terrina di quelli liquidi, mescolando con una frusta a mano. Completate con il cioccolato fuso.
  • Non vi resta che trasferire il composto su una tortiera – precedentemente oleata e infarinata – disporre sopra le fettine di pera (se vi piace, potete usarne anche due) e infornare a 180 gradi per circa 40 min.
  • Attendete che il dolce si raffreddi un pochino, traferitelo su un piatto e completate con una spolverata di zucchero a velo.

Continue reading

Muffin senza burro per bambini

Muffin al cacao senza burro

A me sono venuti un po’ in formato maxi, li ho chiamati i GIGA muffin, questi muffin cioccolatosi senza burro, ideali per una merenda o una colazione sane.

Sono preparati con farina tipo 1, una farina più nutriente di quella raffinata e una buona abitudine da adottare per i nostri dolci fatti in casa, per grandi e piccini. A proposito di farine, vi rilancio un video molto utile in cui Alice fa un po’ di chiarezza sulla differenza tra le varie tipologie.

Ma veniamo a nostri muffin al cacao. Mi sono venuti altissimi perchè ho messo un po’ troppo impasto all’interno degli stampi, ma sono buoni buoni e facili facili.

Muffin al cacao per bambini

Ecco gli ingredienti per 8 Giga Muffin:

  • 100 gr di farina tipo 1 o di farro
  • 50 gr di zucchero di canna
  • 2 cucchiaini di lievito istantaneo per dolci
  • 30 gr di cacao amaro
  • 2 uova
  • 70 ml circa di olio d’oliva delicato
  • 3/4 cucchiai di latte
  • un po’ di scorza d’arancia o aroma di arancia
  • un pizzico di sale

Muffin al cacao senza burro

Come preparare i muffin al cacao:

– Per prima cosa preparate gli ingredienti liquidi: versate quindi uova, olio e latte in una terrina e mescolate a mano con una frusta.
Setacciate la farina e il cacao e uniteli in un’altra ciotola insieme allo zucchero, il lievito, la scorza d’arancia e un pizzico di sale.
Unite quindi l’insieme di questi ingredienti solidi un po’ per volta alla base, continuando ad amalgamare con la frusta.
Il composto dovrà risultare morbido, in modo che possa essere trasferito, ma non troppo liquido. Se dovesse essere troppo compatto, regolate con un altro po’ di olio. Versate quindi il composto su degli stampi da muffin, precedentemente oleati.
– Cucinate in forno statico a 190° per 18/20 minuti. Se usate dei pirottini piccoli, bastano 15 minuti.
– Se preferite dei muffin meno alti, distribuite il composto in circa 12 stampi.

Interno muffin senza burro per bambini

Ai muffin addicted, potranno interessare anche i muffin con le banane mature senza zucchero o i tortini a base di carote, mela e nocciole.

Buona merenda!

Mousse Yogurt Uva

Una merenda sana per bambini? Sì, ma anche golosa

3 strati, un mix di ingredienti sani e un risultato goloso. Questa mousse di yogurt greco e ricotta è proprio così: un momento di piacere in cui affondare il cucchiaino per una merenda diversa da proporre ai vostri bambini e tutta la famiglia. Genuina, leggera e da leccarsi i baffi allo stesso tempo.

Preparare una merenda sana per bambini in 3 passaggi:

  1. La crema a base di ricotta e yogurt greco, studiata con la nostra affezionata nutrizionista Alice Cancellato, si fa davvero in un attimo. Basta frullare insieme yogurt, ricotta e zucchero a velo con una frusta elettrica.
  2. Si crea quindi il primo strato versando in dei piccoli bicchieri un po’ di miele e dei cereali da colazione sbriciolati.
  3. Si aggiunge quindi la crema e si completa con dell’uva bianca tagliata a metà e senza semi, un mirtillo al centro a formare un fiore e delle scaglie di cioccolato fondente al 70%.

Potete conservarla in frigo 24 ore con una pellicola … se qualcuno non la finisce prima.Mousse di yogurt greco: merenda sana per bambini

Ingredienti per 4 porzioni:

cereali q.b. per la base
3 cucchiaini di miele per porzione
100 gr di ricotta fresca
300 gr di yogurt greco intero
2 cucchiai di zucchero a velo
uva e mirtilli per la farcitura
scaglie di cioccolato fondente al 70%

Se vi piace questa crema, provate anche la variante al mango. Per il taglio della frutta per i bambini, potete sbirciare i miei consigli in questo video sul taglio e presentazione dell’uva.

Merenda sana per bambini

Muffin carote e mela

Tortini di carote e mela

Innamorati nei dintorni? Checché ne pensiate di San Valentino, perché lasciarsi sfuggire l’occasione per una coccola sana e gustosa per mamme, papà e bambini? Questi tortini soffici alle carote, mela e nocciola sono la risposta giusta alla voglia di dolcezza che può capitare in qualsiasi momento dell’anno … a me succede praticamente tutti i giorni.

L’amore ha davvero tante sfacettature, forme e gusti  … qualsiasi cosa scriva mi sembra banale e già detta. Allora sapete che faccio? Vado al sodo della ricetta che è davvero una delizia, ottima per colazione, merenda o per riempire un buchino nello stomaco durante il giorno. Gli ingredienti sono semplici e genuini, ma il risultato è super.

Tortino di carote

Ingredienti per circa 20 tortini/muffin:

  • 4 uova
  • 200 gr di zucchero
  • 200 gr di carote
  • 1 mela renetta
  • 100 gr di nocciole
  • 150 ml di olio di semi
  • 100 gr di farina tipo 0
  • 50 gr di fecola di patate
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale

Carote

Procedimento:

– Separate i tuorli dagli albumi e con l’aiuto delle fruste elettriche montateli con lo zucchero fino a che risultano chiari e spumosi.
– Tritate nel mixer le carote, tagliate la mela a pezzettini molto piccoli e polverizzate le nocciole con l’aiuto di un macinino.
– Unite dapprima carote, mela e nocciole al composto e poi aggiungete l’olio, la farina setacciata insieme alla fecola e al lievito e infine un pizzico di sale.
– Montate gli albumi a neve e unitene delicatamente gran parte all’impasto.
– Ungete degli stampi per muffin con dell’olio o burro e cospargete con un po’ di farina.
– Distribuite la preparazione e infornate a 180° per 18 min e a 160° per altri 7 min. Considerate circa 25 minuti totali di cottura, facendo attenzione che non si brucino. Ognuno conosce il suo forno 🙂
– Lasciate raffreddare, sformateli e spolverizzateli con un po’ di zucchero a velo.
 

Frittelle di Carnevale al forno

Frittelle al forno non fritte

Ecco le mie prime frittelle non fritte. Sono leggere, al forno, un incrocio tra una frittella e un bignè per festeggiare il Carnevale con i vostri bimbi senza rinunciare alla bontà.

Non sono tra quelle che rifiuta il fritto su tutta la linea, anzi, sarei piuttosto golosa. Il fatto è che l’olio bollente mi terrorizza – vado in tilt anche solo a fare le patate in pentola per capirci – e il fritto, diciamolo, è un po’ pesantuccio per i più piccoli.

Per non rinunciare alla golosità dei dolci di Carnevale, dopo la ricetta delle chiacchiere al forno, mi sono cimentata in questa versione al forno di frittelle che fritte non sono, ma ricordano nell’aroma il classico dolce del periodo delle maschere. Non avevo mai fatto nulla del genere, quindi, se ce l’ho fatta io, come al solito amici andate tranquilli.

Frittella al forno

Contengono davvero pochi grassi e sono arricchite solo dall’uvetta. Se volete, una volta cotte potete inserirci all’interno un po’ di crema, magari a base di ricotta e pezzettini di cioccolato fondente. Intanto, vi racconto come fare la versione base.

Prima di passare alla ricetta, vi segnalo che è disponibile una video lezione proprio dedicata alle ricette di Carnevale, dove passo passo mostro come realizzare due golose preparazioni a tema. Può essere un modo divertente per preparare dei dolcetti insieme ai vostri bambini, con l’aiuto della Peri che a video vi mostra tutti i passaggi, da vedere quando preferite. Trovate tutte le informazioni e le modalità per accedere al video sulla  pagina dedicata ai corsi di cucina online: clicca qui. 

Ingredienti:

  • 250 ml di acqua
  • 75 gr di farina tipo 0
  • 25 gr di burro
  • 25 gr di fecola di patate
  • 25 gr di zucchero
  • un pizzico di sale
  • la buccia di un’arancia non trattata
  • 50 gr di uvetta
  • 1/2 bustina di lievito
  • 2 uova
  • zucchero a velo

Procedimento:

– In una casseruola, versate l’acqua, il burro e un pizzico di sale e portate a bollore l’acqua tenendo il coperchio chiuso e lasciando sciogliere il burro.
– Nel frattempo, setacciate in una terrina la farina e la fecola e mescolateli insieme.
– Una volta che l’acqua ha preso il bollore, spegnete il fuoco e versate dentro alla casseruola le farine, mescolando energicamente. Riponete la casseruola di nuovo sulla fiamma e continuate a mescolare con una forchetta di legno o una frusta finché il composto non si stacca bene dalle pareti della pentola (circa 5/7 minuti). Deve risultare una sorta di palla, un po’ appiccicosa. La foto è inguardabile, scusate, ma rende l’idea.

Impasto Frittelle al forno

– Trasferite l’impasto su una terrina e incorporate lo zucchero con l’aiuto della frusta.
– A questo punto, aggiungete un uovo per volta: non inserite il secondo uovo finché il primo non risulta completamente assorbito.
– Completate la preparazione incorporando il lievito, la buccia d’arancia e l’uvetta, precedentemente ammorbidita in acqua bollente. Vi consiglio di tagliare l’uvetta a pezzettini per distribuirla in modo più uniforme nell’impasto.

Uvetta sultanina per frittelle  Impasto frittelle al forno con uvetta

– Ora è il momento di dare la forma alle frittelle non fritte: con l’aiuto di due cucchiaini, create delle palline e disponetele su una teglia da forno ricoperta da carta anti aderente, lasciando un po’ di spazio tra una pallina e l’altra.

Teglia di frittelle al forno

– Infornate a forno pre-riscaldato a 180° per 15 min, poi abbassate a 160° e completate la cottura per altri 10 minuti. Le frittelle raddoppiano circa il loro volume, ma non devono scurirsi troppo in superficie: per evitare che si affloscino, non dovete mai aprire il forno.

Frittelle al forno

– Lasciatele raffreddare bene e cospargetele di zucchero a velo. Gnam 🙂

Vassoio frittelle al forno

Se vi interessano altre ricette di carnevale, potete dare un’occhiata alle frittelle di mele al forno e alle mascherine di frolla nel post sui dolci di carnevale per bambini. Gli amanti del cioccolato, potrebbero apprezzare le mascherine di cioccolato fondente da preparare insieme ai più piccoli.

Ultimo aggiornamento 19 Febbraio 2019

Torta al cioccolato? Anche senza glutine e burro

L’autunno, il primo freddo, la casa (in disordine), le coccole. Ecco sono io. Mettiamoci il profumo di una torta appena sfornata, magari al cioccolato e a forma di cuore, e abbiamo fatto 100.

Aiutoooo, Peri, dacci un taglio con tutta ‘sta dolcezza.
Comunque, eccola: vi presento una squisita Signora Torta al Cioccolato Fondente e le sue amiche Senza Burro e Senza Glutine.

Taglio torta

Sì perché questo dolce, che fa fatica a superare la notte e arrivare alla colazione del giorno dopo, è proprio una furbata: è infatti buonissimo sia seguendo la ricetta base del video, sia nelle varianti con la farina di riso al posto di quella di frumento – che la rende quindi senza glutine (non c’è nemmeno il lievito) – sia con l’olio extra vergine d’oliva al posto del burro.

Io, vi dirò, ho optato per la versione tradizionale perché questo povero burro continua ad essere bistrattato di qua e di là e gli ho voluto ridare un po’ di dignità. Che un po’ di burro nelle torte non ha mai fatto male a nessuno … intolleranti a parte – tra cui la Peri per un po’ di anni!

Era da un po’ che avevo in mente di fare una torta al cioccolato che potesse essere adatta anche ai bimbi. Come al solito, mi è venuta in aiuto Alice che mi ha suggerito di utilizzare il cioccolato fondente al 70%: la varietà di cioccolato in assoluto migliore, perché ha la più bassa concentrazione di zucchero.

Unione Albumi e Cioccolato

Anche l’assenza del lievito la rende speciale per i bimbi. Quando la mangi va giù che è un piacere senza avere la sensazione che la pancia via via prenda le sembianze di una mongolfiera. A proposito del “va giù che è un piacere”, occhio a non lasciarla troppo a portata di nano. Ce lo dice anche Matte, per gli amici Mattechef, alla fine del video: “una sola volta al giorno”… peccato che poi il nostro giudice sia entrato talmente nella parte da essersene sbaffata metà al primo colpo.

Matteo e la torta

p.s. Quando preparate una torta ricordatevi che:

– meglio sempre lavare le uova prima di utilizzarle;
– quando unite gli albumi, mescolate molto delicatamente con la spatola per non farli smontare;
zucchero e farina vanno sempre setacciati;
– i tempi di cottura possono variare leggermente da forno a forno (regolatevi con la prova dello stuzzicadenti).

INGREDIENTI:

4 uova
200 gr di cioccolato fondente al 70%
100 gr di burro o 80 gr di olio extra vergine d’oliva delicato
3 cucchiai di farina tipo 0 o di riso per gli intolleranti al glutine
200 gr di zucchero
la scorza di un’arancia non trattata
un goccino di rum (non indispensabile)

In forno a 180° per circa 30 minuti.

AliceCancellato_foto

ALICE CHE DICE?

Il commento di Alice Cancellato, biologa nutrizionista specializzata in alimentazione dell’età pediatrica.

“Questa torta è un’idea perfetta per una merenda o una colazione golose, ma al tempo stesso genuine. E’ un dolce molto energetico, ottimo abbinato alla frutta di stagione.

La Peri ha usato il cioccolato fondente al 70%, in cui il primo ingrediente non è lo zucchero, ma la pasta di cacao. Il cacao contiene flavonoidi e catechine, cioè molecole antiossidanti, antinfiammatorie e anti invecchiamento. Tanto maggiore è la percentuale di cacao, tanto maggiore è il contenuto di queste utilissime molecole (il cioccolato fondente ne contiene anche più di 60 mg, il cioccolato al latte circa 10 mg, il cioccolato bianco non ne contiene).

Chi vuole ridurre i grassi saturi dalla dieta, è allergico alle proteine del latte o è intollerante al lattosio può sostituire il burro con l’olio extravergine d’oliva dal sapore delicato (come il toscano o il ligure).

In alternativa alla farina di frumento, (sconsiglio sempre la 00 ed è meglio usare la tipo 1 o la tipo 2), si può utilizzare la farina di riso, in modo tale da rendere questa torta adatta anche ai celiaci.