Biscotti di Natale vegani senza burro e senza uova

Sapete cosa vi dico? Questi biscotti vegani sono buonissimi. La frolla senza burro e senza uova ha un sapore molto delicato. La presenza delle nocciole lascia un gusto dolce che fa venire subito voglia di assaggiarne ancora. Nonostante sia una frolla all’olio d’oliva è davvero facile da lavorare, vedrete che non si sbriciola. Che altro? Beh sono davvero una proposta dolce adatta un po’ a tutti, a chi è intollerante ai latticini e alle uova, a chi segue una dieta vegana, a chi desidera provare una variante più leggera rispetto alla frolla tradizionale.

Biscotti di Natale vegani facili

Adesso che li abbiamo collaudati, sicuramente diventeranno i biscotti da preparare e mettere sotto l’albero la notte di Natale. Ma sono così genuini, croccanti e buoni allo stesso tempo che possono diventare una bella idea anche per fare qualche regalino a parenti o amici o semplicemente una colazione/merenda sana per la famiglia in tutti i mesi dell’anno.

Ingredienti:

  • 50 ml di acqua
  • 50 ml di olio extra vergine d’oliva delicato
  • il succo di circa mezza arancia
  • 80 gr di zucchero di canna a velo
  • 50 gr di nocciole frullate
  • 200 gr di farina di farro
  • 1  puntina di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • 5 gr di cacao amaro
  • un po’ di cioccolato fondente 70% e altre nocciole per la decorazione

Biscotti di Natale vegani ingredienti

Come preparare la frolla vegana alle nocciole, senza burro e senza uova:

Vi riepilogo tutti i passaggi della preparazione che potete seguire anche a video.

– Iniziate unendo gli ingredienti liquidi: acqua, olio e arancia.

– Incorporate un po’ alla volta gli altri ingredienti con l’aiuto di una frusta, a partire dallo zucchero, il sale per poi continuare con le nocciole, precedentemente frullate, e la farina mescolata insieme al lievito.

– Lavorate l’impasto con le mani per amalgamare tra loro gli ingredienti. Prima che sia completamente liscio, separatelo a metà e incorporate il cacao solo su una delle due porzioni, per ottenere la frolla al cacao.

– Create due panetti lisci, ricopriteli con una pellicola e lasciateli riposare in frigo per un’oretta.

– A questo punto stendete le frolle con l’aiuto di un mattarello.

Frolla vegana senza burro e senza uova

Preparazione e cottura dei biscotti renna

– Per preparare le renne, sfruttate parte della frolla chiara e scura, stendetela con un mattarello e incidete dei dischi con un bicchiere. La frolla risulterà facilmente lavorabile e compatta. Per creare il naso delle renne, posizionate le nocciole (meglio se tagliate a metà) un po’ sotto la metà di ciascun cerchio.

– Quindi infornate a 170 gradi per 14 minuti. Sfruttate il forno anche per sciogliere un po’ di cioccolato fondente con cui potrete disegnare gli occhi, le corna e i sorrisi delle vostre renne, intingendo uno stuzzicadenti.

Biscotti di Natale vegani renna

Preparazione e cottura dei biscotti pinguino

– Con la restante frolla chiara preparate altri dischetti che saranno la basi dei corpi dei pinguini. Con l’aiuto di uno stampo a mezzaluna, o sfruttando il semicerchio del bicchiere, incidete i dischi così da creare lo spazio per le ali.

– Con delle piccole porzioni di frolla create delle palline, schiacciatele e costituite così la testa dei pinguini da attaccare al corpo principale.

– Con lo stesso principio delle mezza luna, create le ali scure sfruttando la frolla al cacao e avendo cura di farle aderire al corpo in modo che una volta cotte non si stacchino. Completate creando anche dei triangolini per le zampette palmate e dei piccoli coni per il becco. Accertatevi che le varie parti siano tra loro ben attaccate, schiacciando la frolla con le dita.

– Quindi infornate a 170 gradi per 14 minuti. Anche per i pinguini potete utilizzare il cioccolato fuso per creare occhi e bocca.

Preparazione biscotti di Natale vegani

Consigli utili

Non contenendo né uova né burro, potete conservare la frolla protetta in frigo anche per un paio di giorni e usarla all’occorrenza. Basterà lavorarla un po’ di più con le mani per ammorbidire i panetti prima di stenderli.

Non esagerate con la cottura: anche se appena scaduto il timer l’impasto vi sembra ancora un po’ morbido, appena i biscotti si raffreddano, diventeranno croccanti. Se biscottate troppo la frolla le parte esterne dei pinguini tenderanno a staccarsi dal corpo principale.

Potete conservare i biscotti protetti dall’aria in una scatola di latta natalizia o in un vaso da biscotti col coperchio chiuso oppure farne un dono per le feste.

Bicotti vegani renna

Se vi interessano altre ricette di Natale genuine e adatte ai bambini, potete dare un occhio alle altre proposte a tema:

Preparare qualcosa di fatto in casa con le nostre mani è sempre un bel dono da regalare. Ma se non avete tempo, anche il libro della Peri con ricette sane e genuine per tutta la famiglia può essere un’idea utile, poco costosa e originale: Bimbe e bimbi a tavola. Salute e buone ricette per i vostri figli.”

Informazioni nutrizionali sugli ingredienti della frolla

Nutrizionista

A cura di Chiara Saccomani, biologa nutrizionista del Policentro Pediatrico di Milano

Olio extravergine d’oliva: un concentrato di salute; ricco di antiossidanti tra cui la vitamina E e grassi per la maggior parte monoinsaturi, ma anche polinsaturi, entrambi alleati di cuore e cervello. Adatto anche alle cotture a causa dell’alto punto di fumo. Può essere utilizzato anche per i dolci, al posto di burro e margarine; adatto dunque a chi ha intolleranze o segue regimi alimentari particolari.

Farina di farro: meglio se integrale! Ricca di fibre e vitamine soprattutto del gruppo B, aiuta a regolarizzare l’intestino. Il farro inoltre risulta più digeribile rispetto agli altri tipi di frumento, in quanto contiene una minor quantità di glutine. Attenzione: ciò non lo rende adatto a chi soffre di celiachia! Ma piuttosto a tutte quelle persone che mostrano una maggiore sensibilità al glutine.

Nocciole: energia e salute! La nocciola è ricca di fibre, importanti per garantire un buon livello di sazietà (hai mai provato a consumarle come spuntino?), grassi di buona qualità fondamentali per la salute del nostro cuore, antiossidanti, vitamine e sali minerali come Magnesio, Calcio, Fosforo, Ferro e Potassio. Utili non solo agli sportivi, ma anche a chi vuole seguire un’alimentazione sana e bilanciata. Se non ci sono predisposizioni familiari alle allergie in genere, la frutta secca può essere consumata anche prima dell’anno d’età, sicuramente è opportuno scegliere una consistenza morbida e facilmente assimilabile come le creme al naturale o gli sfarinati.

Colazioni per bambini

10 Colazioni estive per bambini e adulti

Come si dovrebbe comporre una colazione equilibrata? Quali le principali differenze tra adulto e bambino? Come iniziare la giornata nella stagione calda?

Per me la colazione è fatta di colori pastello, gesti delicati e graduali che si combinano con la ripresa delle energie e la giusta carica. Sì beh nel mondo dei sogni … diciamo che quando cominci ad avere un bimbo per casa di delicato e graduale c’è ben poco di prima mattina. In questo articolo vi propongo 10 idee di colazioni estive che possono essere adatte sia a bambini dall’anno in su che ad adulti, con qualche leggera variante.

Colazioni estive per bambini Smoothie



Prima di passare in rassegna alcune utili informazioni nutrizionali e tutte le proposte, vi ricordo che trovate lo schema in pdf allegato alla newsletter del mese (luglio 2019). Se non siete iscritti e volete ricevere subito il documento da scaricare gratuitamente, potete inserire il vostro nome e la mail qui sotto (saranno utilizzati solo per l’invio di menu settimanali e ricette, con la newsletter del mese).

Inserisci i tuoi dati per iscriverti alla newsletter

* campi obbligatori


Cominciamo con un po’ di informazioni utili sul tema delle colazioni per bambini e adulti. Ho chiesto a Chiara Saccomani, biologa nutrizionista del Policentro Pediatrico di Milano, di aiutarmi a fare un po’ di chiarezza. Ecco cosa mi ha spiegato.

Come si dovrebbe comporre la colazione ideale?

Una colazione bilanciata dovrebbe essere composta da una quota di carboidrati complessi (come ad esempio pane, fette biscottate, cereali), una quota di carboidrati semplici (ad esempio marmellata, frutta, miele) e una piccola quota di proteine (ad esempio, yogurt, yogurt greco, latte, formaggio fresco). Nel caso del bambino le proteine servono soprattutto per offrirgli un pasto che favorisca la sua crescita; nel caso dell’adulto l’obiettivo è aumentare il senso di sazietà, così da non arrivare al pasto successivo con troppo appetito.

Quali sono le principali differenze nella colazione adulto/bambino?

A parte ovviamente evitare bevande a base di caffeina e teina, con i bambini è importante fare un po’ di attenzione anche all’uso dei cereali integrali. Mentre per gli adulti gli alimenti a base integrale possono essere una valida alternativa alle farine bianche, sotto l’anno di vita è preferibile evitarli. L’integrale tende a catturare i principi nutritivi che al bambino nei primi anni di vita servono, riducendone l’assimilazione (ad es. vitamine e sali minerali, tra cui il calcio). Anche dopo l’anno fino circa ai due anni, gli alimenti integrali non vanno dati in eccesso oltre che per il motivo già accennato, potrebbero essere irritanti per la parete intestinale.
Anche nella tipologia dei formati va fatta un po’ di distinzione in base alle età: ricordiamoci sempre di proporre cose che i bambini siano in grado di gestire facilmente a livello di masticazione e di ridurre la frutta fresca e secca in pezzettini.

E quanto alle dosi?

I quantitativi sono molto soggettivi: dipendono dalle caratteristiche specifiche della persona, sia che si tratti di un adulto che di un bambino, dalle abitudini e dallo stile di vita, da eventuali problemi di crescita o di peso. E’ sempre meglio chiedere parere ad un nutrizionista o al pediatra di riferimento. In generale, a colazione i bambini vanno stimolati, ma non obbligati se fanno fatica a mangiare tutti gli alimenti proposti. Meglio che mangino qualcosa volentieri, eventualmente da integrare con uno spuntino a metà mattina, piuttosto che saltare completamente la colazione.

10 Colazioni fresche: ricette e abbinamenti

In queste proposte non trovate nulla da dover cucinare, non perché non sia indicato mangiare una buona fetta di torta, un muffin profumato, un pancake o qualche biscotto fatto in casa, ma l’obiettivo di questo articolo è aiutarvi con preparazioni fresche, che non vi obblighino ad accendere forno o fornelli. A parte per caffè, the o latte … in base ai gusti 😉

Colazioni sane per bambini

1. Fette di mela fuji con crema di mandorle e cereali di riso/frumento sbriciolati.
Private la mela del torsolo, tagliatela in dischi abbastanza sottili e usateli come fossero delle ciambelle da riempire. Tra una fetta e l’altra spalmate uno strato di crema di mandorle 100% e un po’ di cereali sbriciolati per dare croccantezza. Chiudete le fette e proponetele come un donut genuino e goloso. Idea riadattata dalla mia amica chef crudista Lorena Loriato

2. Mousse di yogurt greco e ricotta fresca, con base di mango frullato e frutta fresca on top, granella di nocciole e scaglie di cioccolato fondente.
La mousse è semplicissima: basta frullare yogurt greco intero con ricotta e un po’ di zucchero a velo. Trovate il dettaglio di dosi e preparazione nella ricetta dedicata a questo dolce al bicchiere.

3. Pane appena tostato con conserva di stagione (tipo albicocche/pesche) e latte tiepido.
Vi consiglio di usare la conserva perché ha un quantitativo di zucchero decisamente inferiore rispetto alle marmellate. Tostare il pane è un gesto di un minuto che però fa veramente la differenza in termini di gusto e goduria generale.

4. Fette biscottate (per gli adulti integrali) con avocado maturo spalmato e cacao + estratto di carota, mela e limone.
L’avocado maturo si presta benissimo ad essere spalmato sul pane o le fette biscottate al posto del burro, grazie alla sua componente oleosa e al suo gusto neutro. Potete arricchirlo con del cacao in polvere o della conserva di frutta a vostro piacere. Se non avete l’estrattore, potete optare per un succo ACE biologico non troppo zuccherato.

5. Gallette di farro + budino fresco al cioccolato, a base di latte di soia.
Il budino di soia mantiene un gusto delicato anche per i bambini e vi consente di variare la base proteica delle vostre colazioni. Ovviamente è perfetto per chi segue una dieta vegana o ha problemi di intolleranze/allergie ai latticini.

Colazione frutta e yogurt

6. Yogurt bianco con crunchies a piacere, noccioline (non intere), frutta fresca di stagione a pezzi e scaglie di cocco.
Non dovrete far altro che versare lo yogurt bianco intero sulla vostra bowl da colazione preferita e completarlo con pezzi di frutta fresca di stagione (van benissimo le pesche, le albicocche o i frutti di bosco), qualche mandorla o nocciolina (per i bambini meglio spezzettate), un po’ di crunchies e scaglie di cocco.

Colazioni per bambini Mango

7. Fette biscottate con dadini di mango e scaglie di cioccolato fondente + latte tiepido
Il mango è un vero rimedio anti stanchezza. Noi qui lo amiamo tutti per la sua dolcezza e il suo sapore intenso. Vi consiglio sempre di acquistare quello per via aerea. A colazione lo potete prendere così com’è oppure tagliare a dadini, disporli su una fetta biscottata e aggiungere del cioccolato fondente a scaglie. Perché il mango per via aerea? Se viene spedito via nave impiega diversi giorni per arrivare a destinazione e deve essere staccato dalla sua pianta ancora molto acerbo. Per via aerea invece no: il frutto arriva molto più buono, il prezzo un pochino più alto giustifica la qualità superiore.

Smoothie Anguria

8. Smoothie di anguria, yogurt bianco e ghiaccio + un po’ di pane ai cereali tostato.
C’è sempre una prima volta e questo è il mio primo smoothie. Devo dire che mi è piaciuto un sacco perché è delicato, rinfrescante e va giù che è un piacere. Velocissimo da fare.
Per 2 biccheri, tagliate 200 gr di anguria e privatela dei semi (per praticità potete prendere quelle piccole che ne hanno molto pochi). Frullatela in un frullatore alla massima velocità con 150 gr di yogurt bianco intero e 3 o 4 cubetti di ghiaccio fino ad ottenere una bevanda un po’ cremosa. Servite con una fogliolina di menta. Se lo yogurt non è tanto dolce, potete aggiungere mezzo cucchiaino di zucchero di canna.

9. Frullato di latte, mela, banana + galletta di riso con cioccolato fondente
Un vero classicone degli anni 80′, periodo della mia infanzia: il frullato di mela e banana. Che però ha il suo perché visto che la banana d’estate è l’ideale per i sali minerali che contiene, ma allo stesso tempo tende a maturare in fretta e spesso i bambini storcono il naso una volta che si ammorbidisce troppo (per i rimedi da banana matura, vi rimando al post dedicato). Potete preparare il frullato con un po’di latte (vaccino o vegetale), 1 banana e 1 mela.

10. Pane tostato con ricotta fresca, miele e cacao + succo di mela bio.
Tostate leggermente il pane e spalmate un po’ di ricotta fresca mescolata a un cucchiaino di miele. Cospargete sopra del cacao amaro in polvere per rendere la proposta un po’ più golosa.

E se voi o i vostri bimbi preferite il salato a colazione?

Niente paura, trovate altre proposte per tutta la settimana nell’articolo di qualche tempo fa dedicato a colazioni sia dolci che salate: https://www.periandthekitchen.com/2016/10/colazioni-dolci-e-salate-per-bambini/

Se vi va di preparare un biscottino fatto in casa, un muffin o una torta per colazione, ecco qui un po’ di link utili, suddivisi per categoria:
Panna vegana senza lattosio

Cestino di cioccolato con panna veg senza lattosio

Era da un po’ che volevo cimentarmi nella preparazione di una panna vegana. Perché vegana? Perché in molte sono le persone – adulti e bambini – che soffrono di intolleranze o allergie alimentari verso i latticini e quindi il lattosio, io stessa da ragazzina avevo questo problema. Sempre di più sono anche le persone che hanno deciso di eliminare le proteine animali dalla loro dieta. E così, ho provato a creare una ricetta con una panna che non contenesse lattosio.

Tra le varie ricette prive di lattosio, ho optato per la panna vegana con il latte di cocco. Per creare qualcosa di originale e simpatico da presentare, mi sono anche cimentata nella preparazione di un cestino di cioccolato fondente così da avere un dessert completo, arricchito da frutta fresca.

Cominciamo.

Preparazione del cestino di cioccolato fondente

L’unico ingrediente che vi serve è del cioccolato fondente al 70%. Con 100 gr vengono circa 4 cestini. L’ideale sarebbe usare del cioccolato temperato che si rapprende velocemente e vi semplifica il lavoro, ma essendo un procedimento un po’ complicato, io ho evitato e lavorato così 🙂

1. Fondete il cioccolato a bagno maria.

Cioccolato fuso per dessert vegano

2. Predisponete su un piano di lavoro 4 fogli di pellicola trasparente.
Trasferite il cioccolato in una sac a poche (potete usare anche quelle usa e getta), evitando di fare questa operazione quando è ancora troppo bollente.
Applicate un piccolo foro in punta e distribuite il cioccolato sulle 4 pellicole disegnando delle macchie tipo quelle della foto. Non importa che sia un disegno regolare, l’importante è che distribuiate bene il cioccolato anche nelle “punte” che poi serviranno a creare il cestino.

Cioccolato vegano

3. Lasciate rapprendere un po’ il cioccolato finché smette di colare eccessivamente. A questo punto, adagiate le varie pellicole su delle tazzine da caffè capovolte che vi aiuteranno a definire la sagoma dei cestini.

Preparazione cestino cioccolato

4. Riponete le tazzine così composte in freezer per 2/3 ore.

Cestini di cioccolato in freezer

4. Una volta che il cioccolato si sarà rappreso, potrete staccare la pellicola dalla tazzina e separare delicatamente il cioccolato dalla pellicola. Fatelo prima di comporre il cestino.

Cestino di cioccolato

Preparazione della panna vegana

Ingredienti:
1 vasetto di latte di cocco da 400 ml (vedi dettagli sotto)
1 cucchiaino di zucchero a velo
bacello di vaniglia (facoltativo)

Per la preparazione della panna senza lattosio, mi sono ispirata alla ricetta della panna montata di cocco di Beauty Food Blog, di cui vi riporto quindi il procedimento.

Informazioni utili sul latte di cocco

E’ importante che il latte di cocco che acquistate (in lattina) contenga il 18/19 % di grassi su 100 ml di prodotto. Guardate bene la tabella nutrizionale, altrimenti la panna potrebbe non riuscire. Ecco il latte di cocco che ho usato io. Lo potete trovare nei negozi biologici.

Latte di cocco senza lattosio

Il latte va conservato in frigo almeno 12 ore prima della lavorazione.
Riponete quindi la latta in frigo, con il lato della linguetta rovesciato verso il basso. Questo semplicemente faciliterà le operazioni di apertura, perché poi dovrete rovesciare il barattolo.
Dieci minuti prima di preparare la panna, mettete in frigo anche la ciotola e le fruste che userete per la preparazione.

Come fare la panna vegana con il latte di cocco

1. Una volta trascorso il tempo necessario, la componente grassa del latte di cocco si sarà separata dall’acqua. Togliete dal frigo la latta, rovesciatela e apritela.

Latte di cocco dettaglio

Sulla parte alta del contenitore avrete la parte condensata (circa 1/4 del prodotto): questa è la base della vostra panna vegana. Con un cucchiaio togliete delicatamente la parte solida dalla latta, evitando di prendere l’acqua, e trasferitela sulla ciotola fresca.

2. All’inizio il latte di cocco condensato sarà duro, quindi dovrete sbriciolarlo grossolanamente con l’aiuto di una forchetta.

Panna vegana dettaglio preparazione

3. Ricorrete quindi alle fruste per iniziare a frullare (a bassa velocità) e montare un po’ alla volta la panna, aggiungendo 1 cucchiaino di zucchero a velo (se vi piace potete incorporare anche un po’ di semi di vaniglia), finché vedrete crearsi una sorta di crema.

Come fare la panna vegana

Se mentre frullate rimane un po’ di liquido, potete eliminarlo con un cucchiaino o un passino in modo da lavorare solo la parte che effettivamente monta.

Panna vegana resa

4. Trasferite quindi la panna delicatamente all’interno dei vostri cestini e completate con frutta fresca a piacere (io ho usato delle fragole e dei mirtilli) e delle scaglie di cioccolato. Con i quantitativi indicati, otterrete 2 cestini pieni come nelle foto. Potete anche usare meno panna a porzione e abbondare con la frutta per riempire tutti e 4 i cestini.

Questo dessert è ottimo se fatto espresso e consumato subito. Ovviamente , essendo una panna a base di latte di cocco, il suo sapore è predominante nel gusto della panna, ma lo potete bilanciare con la frutta fresca e l’aggiunta della vaniglia. Potete anche conservarlo in frigo, in questo caso la panna tenderà ad indurire nuovamente: basterà levarlo dal frigo 10 minuti prima di servirlo.

Ricetta panna vegana

L’ho chiamato il cestino dei miracoli 🙂 Non avrei mai pensato di riuscire in una cosa così, ma alla fine con un po’ di pazienza tutto si può fare. La cosa bella di questa ricetta è che con pochissimi ingredienti genuini avete un risultato davvero bello e soprattutto buono. Ci vuole sicuramente un po’ di manualità nella creazione dei cestini e un po’ di pazienza, perché  il cioccolato all’inizio colerà un po’, la panna magari non viene al primo colpo. Quindi sappiatelo, se volete cimentarvi.

Informazioni nutrizionali

Da un punto di vista calorico, questo dessert non è più leggero di una fetta di torta golosa, come ad esempio una cheescake. L’idea alla base di questa ricetta è soprattutto offrire un’alternativa senza lattosio a chi ha problemi di intolleranze. Visto il contenuto di grassi presenti nel latte di cocco, per i bambini potete usare un po’ meno panna nei cestini e abbondare con la frutta.

Ringrazio Lorena Loriato, amica e super chef crudista per i suoi consigli e Chiara Saccomani del Policentro Pediatrico di Milano per avermi supportato in questa ricetta.

Se volete dare un occhio ad altre ricette dolci vegane senza lattosio, vi lascio qualche altro spunto:

 

 

torta all'arancia

Torta soffice all’arancia

Ecco qui gli ingredienti e la ricetta della torta all’arancia, la stessa che ho preparato in diretta qualche tempo fa attraverso la mia Pagina Facebook e Instagram. Qui intanto vi lascio il video della diretta con tutti i passaggi.

 

Questa ciambella è davvero molto semplice da preparare, morbida e profumata, ideale per la colazione e la merenda di tutta la famiglia, adatta anche ai bambini più piccoli intorno all’anno di età.

INGREDIENTI:

Ingredienti torta arancia

  • 300 gr di farina preferibilmente tipo 1
  • 3 uova
  • 150 gr di zucchero di canna
  • 90 gr di burro (potete sostituirlo con 100 gr di olio extra vergine d’oliva delicato)
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 2 arance con buccia edibile

torta arancia fetta

Come si prepara la torta all’arancia

Sbucciate le arance, senza arrivare alla parte bianca (è amara) e spremetele per ottenere il succo.
Montate bene le uova e lo zucchero con delle fruste elettriche. Quindi aggiungete il burro morbido (o l’olio) e continuate ad amalgamare con una frusta a mano.
Incorporate il lievito alla farina precedentemente setacciata e unitela un po’ alla volta al composto.
Quindi aggiungete il succo di arancia e la buccia grattugiata.
Imburrate e infarinate uno stampo per dolci (io ho usato uno stampo per ciambella di 21 cm  di diametro) e infornate in forno caldo statico a 160° per circa 35 minuti.
Una volta cotta, estraete la torta dal forno e toglietela dallo stampo quando è tiepida.

torta arancia cottura

Se vi interessano altri dolci semplici per bambini e tutta la famiglia, ecco qui qualche altra ricetta:
festa del papà ricetta cuore di cioccolato

Festa del papà: ricette e lavoretti

Ecco qui qualche idea da preparare insieme ai vostri bambini per la festa del papà. Pochi ingredienti gustosi e genuini combinati con un po’ di fantasia per divertirvi anche con i più piccoli a fare una piccola sorpresa al papà.

1. Cuore di cioccolato e riso soffiato

Ingredienti per 1 cuore:

  • 70 gr di cioccolato fondente al 60/70%
  • 35 gr di riso soffiato
  • zucchero a velo

Procedimento:
– Sciogliete a bagno maria il cioccolato fondente.
– Quando è fuso, mescolatelo al riso soffiato in una ciotola.
– Disegnate su un foglio di carta da forno un cuore di circa 17 cm di larghezza (potete aiutarvi stampando prima una sagoma).

Preparazione cuore di cioccolato

– Distribuite il riso soffiato col cioccolato all’interno del disegno e con l’aiuto di una spatola dategli la forma del cuore.

festa del papà cuore

– Riponete in frigo per circa un’ora, quindi separate delicatamente il cuore dal foglio e completate con una spolverata di zucchero a velo. Più il cuore rimane in frigo, più risulterà croccante. Potete personalizzarlo a piacere con un messaggio dedicato al papà. Qui ho usato delle letterine di cioccolato bianco fornite da Cioccolateria Veneziana, in occasione del laboratorio per la festa del papà.

festa del papà cuore e scritta

Continue reading

Dolci di carnevale

Mascherine di cioccolato: un dolce di carnevale da fare con i bambini

Facili, golose e d’effetto.
Queste mascherine di cioccolato fondente sono un dolce di carnevale davvero facile e veloce da preparare insieme ai vostri bambini. Vi basterà un solo ingrediente!

Possono diventare anche un’ idea da proporre agli amichetti durante una festa piena di coriandoli. E’ una ricetta simpatica perchè mette insieme la cucina e un piccolo lavoretto manuale, in cui potete coinvolgere anche bambini piccoli. Io l’ho proposta a tanti bambini durante alcuni laboratori di cucina e si sono divertiti un mondo.

Maschera di carnevale di cioccolato

Di solito non ricorro mai agli zuccherini colorati per le decorazioni, preferisco usare i colori naturali della frutta, però a Carnevale  uno strappo ci sta.
Potete comunque sostituirli con della granella di frutta secca, come cocco, pistacchio o nocciole.

Ingredienti e occorrente per circa 5/6 mascherine

  • 100 gr di cioccolato fondente al 60%/70%
  • zuccherini colorati o granella di frutta secca per la decorazione
  • foglio/cartoncino, matita, forbici e bastonici da lecca lecca

Preparazione delle mascherine

  • Disegnate o stampate la sagoma di una mascherina di Carnevale e ritagliatela.

Dolci di carnevale: Sagoma Maschera

  • Usatela come traccia per disegnare il contorno di alcune maschere su un foglio di carta da forno.
  • Fondete il cioccolato a bagno maria in un pentolino.
  • Trasferitelo su una sàc a poche (trovate quelle usa e getta nei supermercati) e tagliate un piccolo foro in punta.
  • Distribuite il cioccolato riempiendo la sagoma che voi o i vostri bambini avete disegnato. Potete riempire completamente la maschera o lasciare due fori per gli occhi.

Dolci di carnevale: creazione maschera cioccolato

  • Applicate su un lato un bastoncino da lecca lecca o uno stuzzicadenti lungo e ricopritelo con altro cioccolato in modo da sigillare il punto di attaccatura.

Dolci di carnevale: decorazione maschere con zuccherini

  • Decorate con gli zuccherini e riponete in freezer un paio d’ore.

Dolci di carnevale: Mascherina di cioccolato fondente

Se avete voglia di provare altri dolci di carnevale per bambini, date un occhio alle altre ricette:

Linzer Ricetta

Torta Linzer: la ricetta adatta anche ai bambini

Ecco un ottimo modo per iniziare la giornata. Una fetta di torta genuina, la famosa Linzer, in una versione adatta anche ai bambini, perchè più bilanciata rispetto a quelle comunemente proposte.

Fa parte delle ricette che ho avuto la fortuna di imparare da una cuoca altoatesina, Almi Moling, durante il mio soggiorno in Val Badia, ospite dell’Hotel Conturines.

Hotel Conturines Alta Badia

Cos’ha di speciale questa Linzer da renderla una torta adatta ai bambini?

  1. Nella frolla abbiamo impiegato la farina di farro, una tipologia di farina ricca di sostanze nutritive e più digeribile di quella di grano tenero.
  2. Pur essendoci una buona quantità di zucchero e burro, abbiamo ridotto le dosi rispetto alle ricette tradizionali. Proprio perchè ricca di tanti ingredienti e di un buon apporto calorico, è un dolce da proporre preferibilmente al mattino, quando ci serve una bella carica per partire.

Torta per bambini

Ingredienti per uno stampo da 22 cm:

  • 300 gr di farina di farro
  • 125 gr di zucchero
  • 140 gr di burro
  • 150 gr di nocciole
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 bustina di vanillina o i semi di 1 bacello di vaniglia
  • 2 uova piccole
  • la buccia grattuggiata di mezzo limone bio
  • 1 pizzico di sale
  • mezzo cucchiaino di cannella
  • 300 gr di marmellata di mirtilli (anche lamponi o frutti di bosco)

Continue reading

Alberi di riso soffiato al cioccolato

Facili, un po’ scenografici e genuini: questi alberi di riso soffiato al cioccolato fondente sono anche golosi! Insomma, hanno tutte le carte in regola per arrivare nelle vostre tavole.

L’idea mi è venuta in occasione dei laboratori di Natale per bambini che ho tenuto nel mese di dicembre. Cercavo qualcosa di carino da vedere, cioccolatoso, veloce da fare ma che al tempo stesso non fosse troppo sbilanciato quanto a zuccheri e varie sul tema. E così ho scoperto che con dei coni di carta da forno e un preparato velocissimo a base di riso soffiato e cioccolato fondente si potevano creare delle forme perfette per il Natale.

Riso soffiato al cioccolato e melagrana

Ingredienti per circa 8 alberi di Natale:

  • 100 gr di cioccolato fondente al 70%
  • 50 gr di riso soffiato
  • 1 cucchiaino di burro
  • 1 cucchiaino di miele
  • zucchero a velo per decorare q.b.
  • a piacere, chicchi di melagrana

Come preparare il riso soffiato al cioccolato

I passaggi sono semplicissimi e perfino 2 🙂

  1. Fondete il cioccolato a bagno maria con il burro e il miele.
  2. Quando risulta morbido, amalgamate il cioccolato con il riso soffiato in modo che tutti i chicchi siano ben ricoperti.

Preparazione riso soffiato al cioccolato

Continue reading

Torta al cioccolato per bambini, senza uova e burro

Spesso le mamme mi chiedono consigli per merende, colazioni e dolci genuini da fare ai loro bambini: l’obiettivo di questa torta al cioccolato è accontentare un po’ tutti i gusti.

E’ un dolce all’acqua fatto di tanti “senza”: è senza uova, senza burro né altri latticini, pensato proprio per venire incontro a chi soffre di intolleranze o allergie alimentari, a chi segue una dieta vegana o a chi è alla ricerca di una variante leggera di una torta comunque molto golosa. E vi assicuro che trovare la quadra rinunciando a certi ingredienti non è stato semplice … per questo sono doppiamente felice di presentarvi questa ricetta, perché il dolce che ne è uscito fuori è davvero soffice, buono buono e leggero. Ma questo me lo direte voi! Intanto eccovi qui una bella fettozza alta 6 cm.

Fetta di torta al cioccolato per bambini

Ingredienti:

  • 250 gr di farina tipo 1
  • 50 gr di fecola di patate
  • 140 gr di zucchero di canna a velo
  • 20 gr di cacao amaro
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • 300 ml di acqua
  • il succo di mezza arancia
  • 60 gr di olio di semi di girasole spremuto a freddo
  • 100 gr di cioccolato fondente al 70%
  • 1 pera a fette tipo Kaiser

Impasto torta al cioccolato

Come preparare questa torta sana per i vostri bambini:

La preparazione di questa torta al cioccolato è davvero facile e veloce:

  • Per prima cosa, sciogliete a bagno maria il cioccolato fondente.
  • Unite in una terrina gli ingredienti liquidi: acqua, olio e succo d’arancia e frullateli un minuto con le fruste elettriche.
  • In una seconda terrina amalgamate la farina setacciata, la fecola, lo zucchero di canna a velo (io ho usato quello di canna normale e l’ho ridotto a velo con un robot/macinino elettrico), il cacao setacciato, il lievito e il pizzico di sale.
  • A questo punto incorporate un po’ per volta questi ingredienti nella terrina di quelli liquidi, mescolando con una frusta a mano. Completate con il cioccolato fuso.
  • Non vi resta che trasferire il composto su una tortiera – precedentemente oleata e infarinata – disporre sopra le fettine di pera (se vi piace, potete usarne anche due) e infornare a 180 gradi per circa 40 min.
  • Attendete che il dolce si raffreddi un pochino, traferitelo su un piatto e completate con una spolverata di zucchero a velo.

Continue reading

Ricette Halloween

Ricette di Halloween per bambini

Qui è dove vi racconto tutte le ricette di Halloween che ho sperimentato e creato per i vostri bimbi, per festeggiare con gusto ma senza esagerare.

Salto i convenevoli e passo subito al sodo per dirvi quali ricette dolci e salate potete provare tra fanstasmi, pipistrelli e ragnetti.

  1. Fantasmini di meringhe
  2. Biscotti paurosi
  3. Pancake mostruosi
  4. Cioccostrelli
  5. Spider Pizzette

1. Fantasmini di meringhe

Ricette halloween fantasmini

Ingredienti per 2 teglie:

  • 2 albumi a temperatura ambiente
  • 200 gr di zucchero a velo
  • un pizzico di sale
  • cioccolato fondente al 70% q.b.

Preparazione fantasmini meringhe

Procedimento:

– Montate bene gli albumi e lo zucchero con un robot fino ad ottenere un impasto molto appiccicoso.
– Trasferitelo in una sac-à-poche usa e getta e tagliate la punta con le forbici. Usatela per creare le meringhe e disporle su una teglia ricoperta con carta da forno, distanziandole un po’ tra loro.
– Infornate a 100° per un’ora abbondante. Per i primi 10 minuti portate la temperatura a 110°. Durante la cottura, lasciate il forno leggermente aperto con un mestolo di legno per favorire l’uscita dell’umidità.

Decorazione meringhe halloween

– Una volta pronte e raffreddate, disegnate gli occhi e la bocca dei fantasmini intingendo uno stuzzicadenti in un po’ di cioccolato fondente sciolto a bagnomaria.

2. Biscotti paurosi

ricette halloween biscotti fantasma

Ingredienti per circa 10 biscotti completi:

  • 180 gr di farina tipo 1
  • 100 gr di burro
  • 1 tuorlo d’uovo
  • 50 gr di zucchero
  • 1 pizzico di sale

Ingredienti per la decorazione:

  • marmellata di ciliege, fragole o lamponi (circa 2 cucchiaini a biscotto)
  • zucchero a velo q.b.
  • 50 gr di cioccolato fondente al 70 %

Continue reading