Anguria Pizza: merenda sana per bambini

Anguria pizza: la merenda per l’estate

E’ tempo di anguria, ma soprattutto di anguria pizza! L’avete mai assaggiata? E’ una merenda per bambini fresca, genuina e allo stesso tempo golosa per l’estate, velocissima da fare.

Potete preparare l’anguria pizza come uno spuntino di metà mattina, per una merenda sana, o anche come un fresco dessert tra amici. E’ un modo alternativo per proporre l’anguria a grandi e piccini, invitando i vostri bimbi a decorare le fette di anguria come fosse una vera e propria pizza.

Ingredienti per la merenda a base di anguria:

  • 1 anguria
  • frutta fresca di stagione (es: pesche, albicocche, ciliegie, fragole, kiwi, mirtilli)
  • yogurt bianco intero q.b.
  • scaglie di cioccolato fondente al 70%
  • qualche foglia di menta
  • cocco disidratato

Come si prepara l’anguria pizza?

Basta tagliare un’anguria di dimensioni normali, o una di quelle baby, a sezioni circolari, dello spessore di circa 1.5 cm

Anguria pizza merenda sana

Poi potete sfoderare la vostra fantasia per la decorazione. Usate lo yogurt bianco per simulare la mozzarella e tagliate la frutta a fettine per deocorare la vostra anguria pizza con gli ingredienti che più vi piacciono.

Preparazione merenda anguria

On top, non dimenticate di aggiungere una spolverata di cocco o cioccolato fondente a scaglie e qualche fogliolina di menta per dare un tocco di sapore in più e completare la decorazione.

Merenda per bambini

Potete quindi tagliarla a fette come fosse una vera pizza e offrirla ai vostri bimbi, parenti, amici o … mangiarvela tuttaaaaa.

Se invece di pizzaioli, avete bimbi aspiranti pasticceri, potrete optare per la torta anguri: stessi ingredienti, disposti semplicemente in maniera più geometrica e circolare.

Merenda per bambini

Io ho avuto il piacere di provarla con molti bambini e non ho mai visto mangiare così volentieri tanta frutta. Proposta in forma diversa e creativa, la frutta è ancora più invitante. Con l’aggiunta di un po’ di yogurt diventa davvero una merenda completa, sana e adatta all’estate.

Per preparara l'anguria pizza

Se vi piace l’anguria, vi potrebbero interessare anche altre ricette a base di anguria e melone, dolci e salate.
Se invece volete qualche altro spunto per le colazioni e o gli spuntini pomeridiani, date un occhio a queste proposte di colazioni e merende.

Ricetta scarti estrattore

Scarti dell’estrattore: come utilizzarli per preparare una torta senza glutine

Dove vanno a finire gli scarti prodotti dall’estrattore? In un’ottima torta, ad esempio.

Quando ho cominciato ad usare l’estrattore, in più persone mi hanno chiesto che fine facessi fare agli scarti. Se ne producono un po’, certo, non potrebbe essere diversamente, ma possiamo riutilizzarli in modo creativo per preparare qualche buona ricetta (torte, biscotti, muffin, plumcake) e ridurre al massimo lo spreco.

Ricetta torta con scarti estrattore

Nel pensare a qualcosa di interessante in questo senso, ho puntato alle carote e alle mele, perché sono tra gli ingredienti usati più frequentemente quando si prepara un estratto, specie per i bambini. Con questi scarti ho ideato insieme ad Alice Cancellato, nutrizionista dl Policentro Pediatrico di Milano, una torta davvero speciale: è a base di farina di riso, senza glutine e senza latticini (adatta quindi un po’ a tutti), fatta con gli scarti di carote, mele e aggiunta di nocciole. Provatela: viene alta, morbida e riempirete la casa di un profumino che non vi dico.

Ma procediamo con ordine.
Immaginiamo di fare un estratto – io ormai, quando non me lo sequestra il regista, utilizzo sempre l’estrattore di succo professionale Philips  – con 1 carota, 2 mele e con l’aggiunta di un po’ di limone (inserendolo alla fine direttamente nel succo). Per altro, provatelo perché nella sua semplicità è buonissimo.

Succo carota e mela

Prevedendo già di sfruttarla per preparare una torta, dobbiamo assicurarci che la buccia non sia trattata; se non siamo sicuri della provenienza, meglio per questo utilizzo pelare frutta e verdura prima di fare l’estratto. Vi accorgerete che gli scarti che si ottengono dal Micro Juicer risultano molto sminuzzati e privi di pezzi, quindi sono facili da utilizzare per diversi tipi di ricette, non solo per torte, ma anche per altri tipi di dolci da forno (muffin, biscotti, chi più ne ha più ne metta).

ricetta scarti estrattore

Ingredienti da aggiungere agli scarti dell’estrattore

  • 3 uova
  • 140 gr di zucchero
  • 100 ml di olio di semi di girasole
  • gli scarti senza buccia di una carota e 2 mele, circa 100 gr (se biologiche, è possibile mantenere anche la buccia)
  • qualche goccia di limone
  • 180 gr di farina di riso
  • 70 gr di fecola di patate
  • 50 gr di nocciole tostate polverizzate
  • 1 bustina di lievito per dolci

Come preparare la torta con gli scarti di carota e mela

– Una volta fatto l’estratto, mettete da parte gli scarti e bagnateli con qualche goccia di limone in modo che non si ossidino.
– In una terrina, sbattete bene le uova insieme allo zucchero con l’aiuto delle fruste elettriche.
– Aggiungete l’olio e gli scarti, mescolando bene per amalgamare.
– Unite in un piatto la farina, la fecola e il lievito e incorporateli un po’ alla volta all’impasto.
– Completate con le nocciole tostate dopo averle frullate con un robot fino a polverizzarle (potete sostituirle con farina di nocciole).

Impasto ricetta scarti estrattore

– Versate l’impasto su una tortiera oleata e infarinata e cucinate in forno per 40 minuti a 175°.
– Decorate infine con un po’ di zucchero a velo.

Cottura torta con scarti estrattore

Ottima per colazione insieme al latte o per una merenda sana e gustosa, questa torta dolce e profumata è davvero andata a ruba tra grandi e piccoli assaggiatori.

Assaggio ricetta scarti estrattore

Nello sfruttare gli scarti dell’estrattore per preparare qualche ricetta, prestate attenzione alle quantità, specie se cucinate torte o biscotti per i bambini. Come mi insegna Alice, “gli scarti sono ricchi di fibre insolubili, il cui consumo eccessivo potrebbe irritare l’intestino dei bambini, ancora immaturo rispetto a quello degli adulti e abituato a soglie diverse. Per questo meglio utilizzare al massimo 1 carota e 2 mele, il cui quantitativo di fibre insolubili non è troppo elevato.”

Se invece siete amanti degli estratti verdi a base di verdure, potete sfruttare parte degli scarti per una ricetta salata. Prendete ad esempio un estratto composto da finocchio, carote e broccoli. Lo scarto di questo succo può diventare una farcitura per una frittata, sempre con un po’ di attenzione alle quantità.

Vi ho fatto venire voglia di estratti? Se volete sbirciare qualche ricetta per farvi un’idea, trovate alcune proposte nel post dedicato alla preparazione dei succhi con l’estrattore. Con l’arrivo della bella stagione c’è davvero da sbizzarrirsi in quanto a ingredienti, non vedo l’ora di provare con le pesche!
Se volete saperne di più di quello che sto usando io per queste ricette, potete dare un occhio alla scheda del Micro Juicer di Philips su Amazon dove trovate tutte le info e il prezzo.

E ricordatevi, il bello è che “nonsibuttavianiente”! Fatemi sapere se vi cimenterete anche voi in questa ricettina con gli scarti … ovviamente se avete altre idee, raccontatemele: sono tutta orecchie.

Post in collaborazione con Philips

Frolla classica e frolla senza burro

Mi sono accorta che dopo circa 2 anni e mezzo dall’apertura del blog, ancora non vi avevo raccontato come faccio i biscotti in casa: potete scegliere tra la ricetta classica in cui viene utilizzato un po’ di burro o la frolla senza burro, all’olio extra vergine d’oliva.

In entrambi i casi, ho imparato a utilizzare farine di qualità poco raffinate: quella tipo 1 e la farina di farro.

E’ sempre un buon momento per infornare qualche biscotto, ma l’occasione questa volta me l’ha data la festa del papà, per cui mi sono adoperata con tanto di stampini. Non avendo ovviamente quelli professional, ho scaricato da internet delle sagome, le ho ritagliate e adoperate per creare baffi, fifì, pipe e qualche cravatta. A dirla tutta, la cravatta l’ho propria disegnata io, robe da pazzi 🙂

Frolla senza burro

Veniamo alla pasta frolla: il trucco, che utilizziate un robot o facciate l’impasto a mano, è non surriscaldare troppo l’impasto e infornarlo quando è bello fresco.

Continue reading

Dolci di carnevale per bambini

Dolci di carnevale per bambini

Questi dolci di carnevale per bambini hanno una caratteristica in comune molto importante:  sono tutti fatti al forno. Non si frigge niente, non ci scottiamo, non impuzzolentiamo la cucina e soprattutto non appesantiamo il pancino di chi se li gusta, che siano adulti o piccini. Ho testato come sempre personalmente tutte le ricette che sono passate al vaglio di Alice Cancellato, nutrizionista del Policentro Pediatrico di Milano,  e soprattutto di Matte  🙂

Matte indossa la maschera di frolla

Vediamo un po’ di che si tratta.

1. Frittelle di mele al forno

Dolci di carnevale per bambini

Di frittelle di mele esistono tante varianti simili online (io mi sono ispirata alla ricetta di Babygreen): nella versione della Peri, però, trovate la farina tipo 1:  una farina semi integrale con proprietà nutritive migliori della farina 00 o 0, che Alice  mi suggerisce sempre di impiegare.

Ingredienti:

  • 125 gr di yogurt bianco intero
  • 1 cucchiaio abbondante di zucchero
  • 1 uovo
  • 100 gr di farina tipo 1
  • 1 pizzico di sale
  • 2 mele
  • succo di limone q.b.

Procedimento:

– Ci si impiega davvero un attimo. Con una frusta mescolate dapprima l’uovo e lo zucchero.
– Aggiungete il pizzico di sale, lo yogurt e incorporate un po’ per volta la farina (meglio se setacciata).

Dolci di carnevale per bambini
– In questa pastella, immergete le fette di mela pelate, tagliate a dischi dello spessore di circa 3/5 mm al massimo e bagnate con un po’ di succo di limone in modo che non anneriscano. La pastella deve ricoprirle bene su ambo i lati.
– Disponetele su una teglia con carta da forno precedentemente bagnata e strizzata bene.
– Infornate a 180° per 15 minuti circa. Prima di separare le frittelle dalla carta da forno lasciate raffreddare e staccatele quindi delicatamente. Infine, cospargete con zucchero a velo.

2. Mascherine di frolla

Dolci di carnevale per bambini

Si tratta di preparare una semplice frolla a cui poi dare la forma delle mascherine. Io non ho gli stampi a casa e mi sono arrangiata con delle sagome di carta che ho ritagliato e adagiato sopra la frolla. Potete dare forme e dimensioni diverse alla maschere (occhio che quelle più piccole cucineranno in meno tempo).

Dolci di carnevale per bambini

Ingredienti per circa 2 teglie:

  • 180 gr di farina tipo 1
  • 60 gr di burro
  • 1 tuorlo d’uovo
  • 50 gr di zucchero
  • 1 pizzico di sale
  • cioccolato fondente e cocco disidratato per la decorazione

Dolci di carnevale al forno

Procedimento:

– Per preparare la frolla in modo veloce, amalgamate tutti gli ingredienti con l’aiuto di un robot fino ad ottenere un composto sabbioso.
– A quel punto completate la lavorazione a mano senza surriscaldare troppo l’impasto, fino ad ottenere una palla liscia. Copritela con una pellicola e  lasciatela riposare circa mezz’ora in frigo.
– A questo punto, cominciate a stenderla con l’aiuto di un mattarello. Eventualmente, bagnatevi le mani con dell’acqua fresca senza asciugarle se fate difficoltà.
– Con degli stampi appositi o con delle sagome di carta/cartoncino, intagliate la forma delle maschere e disponetele su una teglia con carta da forno.
– Infornate per circa 12 min a 180°.
– Nel frattempo sciogliete a bagno maria un po’ di cioccolato fondente al 70%. Una volta che le maschere sono pronte, lasciatele intiepidire e decoratele con il cioccolato – potete aiutarvi con una sac a poche usa e getta – e del cocco. Per una versione più rapida e semplice, potete semplicemente cospargere dello zucchero a velo.

3. Frittelle al forno non fritte

Frittelle di Carnevale al forno

Questa ricetta delle frittelle al forno è un incrocio tra un bignet e una frittella. La consistenza è più simile a quella di un bignet ma nel sapore ricorda i dolci tipici di carnevale, in una versione leggera e al forno. A me che, badate bene, non sono certo un’esperta pasticciera, sono venute al primo colpo e trovo che sia una ricetta facile da realizzare. Ovviamente il forno fa molta differenza quindi dovrete un po’ regolarvi sulla base del vostro. Tutti i passaggi e gli ingredienti delle frittelle non fritte.

4. Chiacchiere di carnevale al forno

Dolci di carnevale per bambini

Dalle mie parti li chiamiamo crostoli o galani, ma a seconda della zona d’Italia assumono davvero un sacco di nomi. Vi propongo questo tipico dolce di carnevale sempre in una versione al forno e con un mix di farine che rende la ricette dalle chiacchiere al forno davvero speciale e genuina. Ho utilizzato anche l’arancia per profumarle e caratterizzare di più il sapore.

Se questo post ti è stato utile, condividilo con i tuoi amici 🙂

Crema spalmabile al cioccolato

Crema al cioccolato: una variante genuina

Dopo averla assaggiata, il regista mi ha aiutato subito a definire questa crema spalmabile al cioccolato e nocciole: la PERIgolosa. A me sembra un nome davvero azzecato, esprime infatti  appieno il senso di questa ricetta: pericolosa in senso buono. E’ alla Peri, quindi genuina e adatta ai bambini, ma allo stesso tempo golosa. Poi va beh, il nome dice anche che la Peri è golosa ma questo ormai lo sapete già!

Non ha niente a che vedere con le creme spalmabili al cioccolato che si trovano sul mercato, grazie alle minori quantità di zuccheri e ai grassi buoni impiegati.

Crema spalmabile di cioccolato nocciole

L’ispiprazione mi è venuta dalla crema al cioccolato fondente che avevo studiato con Alice Cancellato per la farcitura del tronchetto di Natale, ma questa è più densa e un po’ più golosa. Ho infatti usato anche una parte di cioccolato al latte per creare un gusto più morbido e delicato rispetto all’impiego del solo cioccolato fondente al 70%.

Matte ha scoperto le crema al cioccolato da un po’ e visto che ne va pazzo ho pensato: tanto vale che impari io a preparare una variante casalinga con ingredienti controllati e genuini. E quindi eccola qui.

Cosa serve per la crema spalmabile al cioccolato:

  1. 100 gr di cioccolato al latte di buona qualità
  2. 50/60 gr di cioccolato fondente al 70%
  3. 100 gr  circa di nocciole tostate sgusciate
  4. 2 cucchiai rasi di zucchero a velo (meglio se di canna integrale)
  5. 60 ml circa di latte fresco (potete usare anche un latte vegetale)

Come preparare questa crema:

Il procedimento è veloce e semplicissimo: bastano 3 passaggi.

  1. Sciogliete tutto il cioccolato a bagno maria.
  2. Nel frattempo, frullate le nocciole con un macinino/frullatore elettrico fino ad ottenere una crema.
  3. Amalgamate il cioccolato, la crema di nocciole e lo zucchero in un robot, versando il latte a filo.

Crema di cioccolato spalmabile

Spalmata sul pane fresco è davvero golosissima e un ottimo modo per iniziare la giornata o preparare una merenda che accontenta tutti.
Potete conservarla in frigo in un vasetto di vetro chiuso bene e consumarla entro qualche giorno. Potete anche congelarla o provare a fare il sottovuoto per allungarne la durata.
Come ho imparato da Alice, il cioccolato fondente al 70% ha ridotte quantità di zucchero (il primo ingrediente è infatti il cacao) e le nocciole costituiscono l’unico grasso buono impiegato in questa ricetta davvero … PERIgolosa.

Dolcetti natalizi per bambini

Queste palline di ricotta e cacao sono un tuffo indietro nel tempo: me le faceva spesso mia mamma quando ero piccola e possono diventare dei dolcetti natalizi per bambini facili e velocissimi da fare.

Per renderli più genuini, scegliete una ricotta fresca – ne beneficerà anche il gusto – e biscotti secchi di qualità, con olio extra vergine d’oliva o burro, o in cui il primo ingrediente non sia lo zucchero.

Tartufi di ricotta

Ingredienti:

  • 250 gr di ricotta fresca
  • 2 cucchiai rasi di cacao amaro
  • 1 cucchiaio di zucchero a velo
  • biscotti secchi sbriciolati q.b.
  • cocco disidratato, cacao o granella di frutta secca per la parte esterna

Procedimento:

  1. Sgocciolate bene la ricotta e amalgamatela con il cacao setacciato e lo zucchero.
  2. Aggiungete i biscotti sbriciolati fino ad ottenere la consistenza adatta a fomare delle piccole palle.
  3. Con l’aiuto di un cucchiaino, create delle palline e lasciatele correre su una base di cocco o di granella di frutta secca per completare la parte esterna.
  4. Riponete in frigo per circa un’oretta … anche mangiate subito sono buone.

Dolcetti natalizi per bambini

Potete disporre le palline con un po’ do fantasia per creare i disegni che più vi piacciono: un albero, una ghirlanda, un fiore, dei pupazzi di neve. Io li ho fatti insieme a tanti bambini in occasione di un laboratorio dedicato ai dolci di Natale e sono davvero piaciuti tantissimo. Qui vedete quelli che ha preparato Giovanni, uno dei piccoli partecipanti.

Tartufi cacao e ricotta

Se preferite una versione senza latticini e zucchero, provate le palline al cacao a base di frutta secca, datteri e banane. Per altre ricette natalizie, potete dare un occhio a questo piccolo libretto che contiene un po’ di idee da fare durante le feste, sia dolci che salate.

Muffin senza burro per bambini

Muffin al cacao senza burro

A me sono venuti un po’ in formato maxi, li ho chiamati i GIGA muffin, questi muffin cioccolatosi senza burro, ideali per una merenda o una colazione sane.

Sono preparati con farina tipo 1, una farina più nutriente di quella raffinata e una buona abitudine da adottare per i nostri dolci fatti in casa, per grandi e piccini. A proposito di farine, vi rilancio un video molto utile in cui Alice fa un po’ di chiarezza sulla differenza tra le varie tipologie.

Ma veniamo a nostri muffin al cacao. Mi sono venuti altissimi perchè ho messo un po’ troppo impasto all’interno degli stampi, ma sono buoni buoni e facili facili.

Muffin al cacao per bambini

Ecco gli ingredienti per 8 Giga Muffin:

  • 100 gr di farina tipo 1
  • 50 gr di zucchero
  • 1/2 bustina scarsa di lievito istantaneo per dolci
  • 30 gr di cacao amaro
  • 2 uova
  • 70 ml circa di olio di semi di girasole
  • 3/4 cucchiai di latte
  • un po’ di scorza d’arancia o aroma di arancia
  • un pizzico di sale

Muffin al cacao senza burro

Come preparare i muffin al cacao:

– Per prima cosa preparate gli ingredienti liquidi: versate quindi uova, olio e latte in una terrina e mescolate a mano con una frusta.
Setacciate la farina e il cacao e uniteli in un’altra ciotola insieme allo zucchero, il lievito, la scorza d’arancia e un pizzico di sale.
Unite quindi l’insieme di questi ingredienti solidi un po’ per volta alla base, continuando ad amalgamare con la frusta.
Il composto dovrà risultare morbido, in modo che possa essere trasferito, ma non troppo liquido. Se dovesse essere troppo compatto, regolate con un altro po’ di olio. Versate quindi il composto su degli stampi da muffin, precedentemente oleati.
– Cucinate in forno ventilato a 180° per 18/20 minuti.
– Se preferite dei muffin meno alti, distribuite il composto in circa 12 stampi.

Interno muffin senza burro per bambini

Ai muffin addicted, potranno interessare anche i muffin con le banane mature senza zucchero o i tortini a base di carote, mela e nocciole.

Buona merenda!

Brioche vegane: una ricetta per tutti i bambini

Senza uova, senza latte, senza burro … le brioche più buone che abbia mai fatto, anche perchè sono le uniche!
Fidatevi della Peri. Io me ne mangerei una dietro l’altra e il bello è che si può fareee!
Tra l’altro con le mie noti doti manuali, non riesco a creare delle brioche normo dotate – vale a dire di una misura standard – e così, con la scusa che sono piccine, son capace di farmi fuori una teglia intera. Per fortuna ho dei validi aiutanti 🙂

Questa ricetta studiata insieme ad Alice Cancellato – grazie Ali! – si fa davvero voler bene. E’ facile e super genuina, e soprattutto rende felici un po’ tutti: vegetariani, vegani, intolleranti al latte o alle uova. Ma rende felici anche voi che non siete intolleranti a nulla o non dovete seguire una dieta particolari, perchè sono così leggere che non si può non farsi tentare.

Prima di raccontarvi per filo e per segno i passaggi che potete vedete meglio a video, ringrazio ufficialmente il Nonno Ernesto, prestato al mondo della regìa per un giorno. Perdonate qualche pasticcio nelle riprese: è un mezzo miracolo che siamo riusciti a mettere insieme tutta la ricetta. Vi dico solo che a riprese concluse, mi sono accorta che una buona parte era senza audio … aiutooo! Per fortuna in qualche modo ce l’abbiamo fatta 🙂

Ma andiamo con ordine.

Continue reading

Muffin senza zucchero

Muffin senza zucchero alle banane

A volte penso di fare le cose ma poi finisce che rimangono solo nella testa in modalità intenzione.

A voi mamme capita mai? A me è successo con questi muffin senza zucchero alle banane. Ero convinta di avervi già raccontato la ricetta, in realtà è appunto rimasta lì tra i miei ricci. Provvedo subito perché sono davvero squisiti e soffici, ottimi per una colazione o una merenda sana per i vostri bambini e tutta la famiglia, specie in questo periodo dell’anno quando le banane maturano più in fretta e si anneriscono velocemente. E sono proprio così che ci servono per questa ricetta: belle mature!

Mi sono ispirata al banana bread di Alice Cancellato, ma ho personalizzato la ricetta trasformandola in dei tortini con l’aggiunta delle spezie che bilanciano il sapere un po’ deciso della banana. Ecco gli ingredienti.

Ingredienti:

– 2 banane mature
– 70 gr di farina di grano saraceno
– 60 gr di farina tipo 1
– 12 gr di lievito per dolci
– 2 uova
– 5 cucchiai di olio di semi
– gocce di cioccolato fondente al 70%
– zenzero in polvere q.b.
– 1 cucchiaino di cannella in polvere

Muffin senza zucchero alle banane

Come preparare i muffin senza zucchero alle banane:

  1. Schiacciate le banane mature con una forchetta.
  2. In una ciotola, sbattete a mano le uova, le banane e l’olio.
  3. Mescolate le farine con il lievito e, una volta setacciate, untile all’impasto un po’ per volta.
  4. Completate con le spezie e le gocce di cioccolato fondente.
  5. Distribuite l’impasto su degli stampini da muffin precedentemente oleati e cucinate  in forno a 180° per 15/18 minuti.

Se vi interessano altre ricette per sfruttare le banane mature, provate il gelato o i pancake.

Crostata di farro senza burro: il dolce sano per i bambini e le loro mamme

Questo dolce è veramente speciale.
E’ dedicato alla festa della mamma ma è ottimo anche per i più piccoli, perché realizzato con massima attenzione agli ingredienti. E’ leggero, genuino e colorato: una di quelle ricette sane per bambini che consentono  di chiedere il bis senza preoccupazioni.

Ingredienti crostata di farro

E’ speciale anche perché segna la collaborazione con un’azienda – Nonno Nanni che ha creduto nel progetto della Peri e mi ha incaricato di pensare ad una ricetta dedicata a tutte le mamme. Sarà che sono golosa, sarà che senza torta che festa sarebbe, ho subito pensato ad un dolce.

Ma non è un dolce qualunque. La frolla, che ho imparato da Alice, è davvero interessante: è infatti preparata con olio extra vergine d’oliva, al posto del burro, e con farina di farro, al posto della farina raffinata. Risulta quindi molto più leggera e digeribile delle classiche frolle tradizionali eppure buona tanto quanto. Il procedimento è lo stesso. Io ho usato il robot per amalgamare inizialmente gli ingredienti e ho completato la lavorazione a mano.

Crostata e fragole: ricette sane per bambini

Continue reading