Oggi pesto … i broccoli

I broccoli. Parliamone. Già la parola non è che sia proprio una garanzia di una cosa che spacca. Il colore, poi, tipicamente incute un po’ di diffidenza nei piatti dei minorenni. Per non parlare di quell’odorino che pervade tutta la cucina ogni volta che ci parte il trip di metterli a bollire!

IMG_2643

Bene, dimenticate tutto questo. Ho trovato il modo per rendere il broccolo una delle cose più gioiose, profumate e gustose che c’è. Il fatto che faccia benissimo, poi, è solo merito suo.
Beh intanto, non so se avete notato la musica del video che appunto non c’azzecca di striscio con il nostro ortaggio – non mi sembra che il Brasile sia tra i maggiori esportatori di broccoli! Ma mi piaceva troppo e rende l’allegria che questo pesto merita. Il risultato è una bomba. Non per esaltarmi, ma dovete davvero provarlo. Si ok, “dovete” non dovete nulla, ma se si va, in 5 minuti il frullatore con gli ingredienti giusti fa miracoli.

PestoBroccoli

Il broccolo a crudo si mescola con il basilico e gli altri ingredienti e ne esce una crema dal sapore deciso ma equilibrato che profuma davvero di fresco … troppo bbuona. Quindi tutto a crudo e niente pentole, se non quella per condirci una bella pasta e far contenti grandi e piccini. Io azzarderei anche con degli ospiti, oggi mi sento ottimista!

p.s. piccolo consiglio: unite parte dell’olio fin da subito e aggiungete il restante a filo mentre il frullatore va, così non vi si impianta.

Ingredienti:
Le cime di 1 broccolo medio
Le foglie di qualche rametto di basilico
Il succo di mezzo limone
1 spicchio d’aglio
80 gr di anacardi o altra frutta secca
120 ml di olio extra vergine d’oliva
2 cucchiai di acqua
sale q.b.

————————————————————————————————————–

AliceCancellato_foto

ALICE CHE DICE?

Il commento di Alice Cancellato, nutrizionista del Policentro Pediatrico di Milano, specializzata in alimentazione dell’età pediatrica.

“I broccoli sono un ottimo ortaggio: contengono molta vitamina C, addirittura più delle arance, oltre a vitamine del gruppo B e sali minerali.  Il broccolo crudo, così come è proposto nella ricetta, è più digeribile di quello cotto perché gli enzimi contenuti rimangono vivi e non vengono denaturati dalla cottura. Inoltre il broccolo crudo mantiene inalterate le vitamine che di solito vengono perse con la cottura. Tra i sali minerali troviamo il ferro. Il ferro vegetale normalmente è poco disponibile ma, nei broccoli, grazie alla presenza della vitamina C, verrà assorbito quasi totalmente.

La frutta oleosa secca (nocciole, anacardi, mandorle, pinoli) è ricca di grassi insaturi essenziali (quelli che proteggono il cuore), di proteine, vitamine (soprattutto E e del gruppo B) e di sali minerali come il ferro, il fosforo, il magnesio, lo zinco, il calcio e il selenio.

Un piatto di pasta con pesto di broccoli, con l’aggiunta di un frutto fresco, rappresenta un pasto completo ed equilibrato.

Se nel bambino c’è una predisposizione alle allergie, è opportuno aspettare fino al primo anno di età o sostituire la frutta secca con del formaggio, tipo robiola, per dare la giusta consistenza al sugo e per rendere il piatto completo.”

 

Tag:, , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. Ciao Peri!
    Mi sto appassionando alle tue ricette, perché sono sfiziose e (grazie al cielo!) semplici anche per una “profana” come me 🙂 Ti faccio i miei complimenti!
    Ho una bimba di 11 mesi a cui piacciono tanto i broccoli e volevo approfittarne, anche facendole una pasta con questo pesto….quindi ecco la mia domanda:
    La pediatra mi ha sconsigliato la frutta secca prima dell’anno di età, che cosa potrei mettere al posto degli anacardi? Pensavo a qualcosa tipo ceci o qualche altro legume…dico una bestialità? Hai un consiglio?

    • Ciao Chiara,
      benvenuta! Che piacere questo tuo commento. Sono contenta che in qualche modo le mie ricette ti siano d’aiuto. In effetti, anch’io ho aspettato l’anno di età prima di introdurre la frutta secca. In questo caso, gli anacardi, oltre che per il sapore, servono per dare consistenza al pesto. Potresti sostituirli con un po’ di robiola che aiuta a dare cremosità e ti consente di rimanere su una preparazione veloce in cui non devi cucinare nulla. Di solito piace anche ai più piccolini. Oppure sì, prova con dei ceci lessi frullati, ma elimina le bucce e non esagerare con la quantità altrimenti potrebbero creare un po’ di movida intestinale 🙂 Per qualsiasi dubbio, son qui. A presto.

      • Grazie, ottime idee, e risposte tempestive, sei un fenomeno 🙂 In effetti vittoria va matta per la robiola…provvederò e ti farò sapere!

        • E allora, pesto di broccoli e robiola sia! Attendo curiosa, grazie 🙂

  2. Pingback: Pesto di broccoli bio – Vivere in campagna