Ovunquetitrovi

Io sono di origini terrone, did u know? E quando al Sud si va ammare per una giornata, o anche solo per due ore, come minimo nella borsa della spiaggia ci finisce la parmigiana di melanzane e una frittata di patate, in alcune anche la tovaglia all’uncinetto. Della mia metà partenopea, checché ne dica quel polentone del kaiser,  sento di avere dentro delle cose forti e chiare – alcune per la verità anche fuori e un po’ meno chiare, ma quella è un’altra storia, vero?! Ma quella cosa di alzarsi alle 6 di mattina, accendere il forno e cominciare a friggere, anche no. Non mi viene in mente nemmeno per una cena, figuriamoci per un picnic.

E quindi ho pensato di sfoderare tutto il mio talento per soluzioni culinarie “no fatica-no stress” e  ho corrotto il regista a darmi retta per girare ‘sto colossal durante le nostre vacanze montanare.

BackstagePicnic

Nei mesi estivi ne sono successe un po’ di ogni e ho dovuto trascurare la mia cucina, anche perché il Matte non è esattamente uno da centri estivi, per capirci. E infatti questa non è una ricetta  (quella arriva tra poco), ma un modo semplice e furbo per preparare un picnic baby compliant anche quando non hai tua nonna che ti fa le melanzane. Si perché è bello ogni tanto non pianificare, svegliarsi e partire, decidere all’ultimo minuto anche se in frigo hai ben poco. Ecco, questa è l’idea: #ovunquetitrovi. E infatti il video l’abbiamo girato in un posto senza cucina e senza strumenti. Insomma, più facile è più buono! That’s it.

ps: Io quelle, le melanzane fritte dentro la parmigiana, continuo a mangiarmele sempre volentieri quando un genitore a caso si adopera, ma io, la Peri, anche no, cioè non mi ci metto proprio, come si fa, no dai.

Fotopicnic_tavola

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *