Giovedì gnocchi … alla romana

Incredibile! Qui sopra sicuramente voi vedrete un video – se non lo vedete è grave 🙂 – ma mentre scrivo, la rete di casa è impiantata e io impreco nell’attesa che si risolva il problema per poter condividere la nuova ricetta. Eh sì, perché ogni volta che devo pubblicare, la connessione si mette di traverso e mio marito – che pare ne sappia più di me quanto a nerditudine – è sistematicamente in trasferta.

In effetti ne è passato di tempo dall’ultima creazione in cucina. In quella c’era la neve e oggi siamo in maniche corte. No, parola mia, non è pigrizia… seppur sia la mia “qualità” più risaputa.
Sono successe un po’ di cose in questo cambio stagione. A parte la normale amministrazione gentilmente offerta da un bimbo di 2 anni, il nostro, mi sono imbattuta nell’esperienza milanese di Mammacheblog: due giornate di full immersion nel mondo di queste pazze mamme della rete dove ho preso appunti, definito meglio il tiro e soprattutto preso carne dalla fashion stylist che mi ha completamente bocciato il rosa, per l’appunto di questa ricetta. “Io ho le vene verdi e sono autunno”, parole della strategist, quindi questo pink non c’azzecca una cippa lippa. Dalla prossima ricetta quindi occhio al look … che poi, mi sta proprio così male ‘sto rosa? Sentitevi liberi, giusto un po’ di tatto che son sensibile. Dei capelli, lo so lo so, non ne parliamo 🙂

DSCF7485

Gli aficionados (tipo mia mamma, la mia maestra delle elementari e le mie migliori amiche) si saranno accorti, forse, che questo è un nuovo blog, tutto dedicato alle ricette della Peri, partite in sordina in quel che un tempo fu Peri & the city, nato sotto altre stelle, quelle newyorkesi.
Qui di stelle ci sono soprattutto quelle che vedo di notte da quando è nato Matte e quelle che provo a mettere nei miei piatti.

Intanto butto un occhio all’upload del video e dopo mezzora siamo al 6% … meglio guardare da un’altra parte.

Dove ero rimasta, ah sì, si parlava di stelle. Beh in questa teglia in effetti ce n’è qualcuna e devo dire che anche l’occhio in cucina vuole la sua parte, specie per i bimbi piccoli che se vedono un colore che non gli gusta – vogliamo parlare del verde ad esempio? – o delle forme insolite, storgono subito il naso.
Questa ricetta, liberamente tratta dal Cucchiaino d’argento, vuole appunto aggiungere un tocco di estetica al piatto e sembra che funzioni.

Non so cosa direbbe la stylist … ma gli omini vanno un sacco dalle mie parti 🙂

Gnocchi alla romana tricolore

Ingredienti degli gnocchi alla romana tricolore (dosi per 4 persone):

  • 250 gr di semolino
  • 500 ml di acqua
  • 500 ml di latte fresco
  • 50 gr di parmigiano reggiano
  • 2 tuorli d’uovo
  • 2 zucchine
  • 150 gr di salsa di pomodoro

Preparazione degli gnocchi di semolino

Gnocchi alla romana ricetta

– Portate ad ebollizione il latte e l’acqua in una casseruola. Versate il semolino a pioggia e mescolate subito con l’aiuto di una frusta. Portate avanti la cottura per circa 10 minuti continuando a mescolare per evitare che si formino grumi.

– Spegnete il fuoco e unite i due tuorli d’uovo e il parmigiano amalgamando bene l’impasto. A questo punto separate circa un terzo del semolino e trasferitelo in una ciotola con le zucchine precedentemente cotte e frullate (potete cucinarle in pentola o lessarle facendo attenzione che non risultino troppo bagnate). L’aggiunta delle zucchine renderà il semolino verde chiaro.

– Con l’aiuto di una spatola, stendete il composto su una carta da forno spennellata con un filo d’olio extra vergine d’oliva. Prendete degli stampini da biscotto e create le forme che più piacciono ai vostri bimbi. Potete ricompattare con le mani gli scarti e creare altre forme.

– Fate la stessa cosa anche con il semolino bianco.

– Disponete i vostri gnocchi su una pirofila o una teglia ricoperta con carta da forno, completate con una spolverata di parmigiano e infornate a 180° per circa 20/25 minuti.

– Nel frattempo, preparate un po’ di salsa di pomodoro. La potrete usare per colorare alcuni degli gnocchi bianchi e comporre così un piatto tricolore.

————————————————————————————————————–

AliceCancellato_foto

ALICE CHE DICE?

Il commento di Alice Cancellato, biologa nutrizionista, esperta in alimentazione dell’età pediatrica.

“Piatto energetico e facilmente digeribile. Va benissimo a pranzo quando i bimbi hanno davanti un pomeriggio di giochi e di compiti. La presenza del semolino, dell’uovo e del formaggio lo rende un piatto quasi completo. Manca una piccola porzione di verdura e un frutto, per assicurare al bambino anche le vitamine e i sali minerali.”

Tag:,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *