Dolcetti natalizi per bambini

Queste palline di ricotta e cacao sono un tuffo indietro nel tempo: me le faceva spesso mia mamma quando ero piccola e possono diventare dei dolcetti natalizi per bambini facili e velocissimi da fare.

Per renderli più genuini, scegliete una ricotta fresca – ne beneficerà anche il gusto – e biscotti secchi di qualità, con olio extra vergine d’oliva o burro, o in cui il primo ingrediente non sia lo zucchero.

Tartufi di ricotta

Ingredienti:

  • 250 gr di ricotta fresca
  • 2 cucchiai rasi di cacao amaro
  • 1 cucchiaio di zucchero a velo
  • biscotti secchi sbriciolati q.b.
  • cocco disidratato, cacao o granella di frutta secca per la parte esterna

Procedimento:

  1. Sgocciolate bene la ricotta e amalgamatela con il cacao setacciato e lo zucchero.
  2. Aggiungete i biscotti sbriciolati fino ad ottenere la consistenza adatta a fomare delle piccole palle.
  3. Con l’aiuto di un cucchiaino, create delle palline e lasciatele correre su una base di cocco o di granella di frutta secca per completare la parte esterna.
  4. Riponete in frigo per circa un’oretta … anche mangiate subito sono buone.

Dolcetti natalizi per bambini

Potete disporre le palline con un po’ do fantasia per creare i disegni che più vi piacciono: un albero, una ghirlanda, un fiore, dei pupazzi di neve. Io li ho fatti insieme a tanti bambini in occasione di un laboratorio dedicato ai dolci di Natale e sono davvero piaciuti tantissimo. Qui vedete quelli che ha preparato Giovanni, uno dei piccoli partecipanti.

Tartufi cacao e ricotta

Se preferite una versione senza latticini e zucchero, provate le palline al cacao a base di frutta secca, datteri e banane. Per altre ricette natalizie, potete dare un occhio a questo piccolo libretto che contiene un po’ di idee da fare durante le feste, sia dolci che salate.

Muffin senza burro per bambini

Muffin al cacao senza burro

A me sono venuti un po’ in formato maxi, li ho chiamati i GIGA muffin, questi muffin cioccolatosi senza burro, ideali per una merenda o una colazione sane.

Sono preparati con farina tipo 1, una farina più nutriente di quella raffinata e una buona abitudine da adottare per i nostri dolci fatti in casa, per grandi e piccini. A proposito di farine, vi rilancio un video molto utile in cui Alice fa un po’ di chiarezza sulla differenza tra le varie tipologie.

Ma veniamo a nostri muffin al cacao. Mi sono venuti altissimi perchè ho messo un po’ troppo impasto all’interno degli stampi, ma sono buoni buoni e facili facili.

Muffin al cacao per bambini

Ecco gli ingredienti per 8 Giga Muffin:

  • 100 gr di farina tipo 1
  • 50 gr di zucchero
  • 1/2 bustina scarsa di lievito istantaneo per dolci
  • 30 gr di cacao amaro
  • 2 uova
  • 70 ml circa di olio di semi di girasole
  • 3/4 cucchiai di latte
  • un po’ di scorza d’arancia o aroma di arancia
  • un pizzico di sale

Muffin al cacao senza burro

Come preparare i muffin al cacao:

– Per prima cosa preparate gli ingredienti liquidi: versate quindi uova, olio e latte in una terrina e mescolate a mano con una frusta.
Setacciate la farina e il cacao e uniteli in un’altra ciotola insieme allo zucchero, il lievito, la scorza d’arancia e un pizzico di sale.
Unite quindi l’insieme di questi ingredienti solidi un po’ per volta alla base, continuando ad amalgamare con la frusta.
Il composto dovrà risultare morbido, in modo che possa essere trasferito, ma non troppo liquido. Se dovesse essere troppo compatto, regolate con un altro po’ di olio. Versate quindi il composto su degli stampi da muffin, precedentemente oleati.
– Cucinate in forno ventilato a 180° per 18/20 minuti.
– Se preferite dei muffin meno alti, distribuite il composto in circa 12 stampi.

Interno muffin senza burro per bambini

Ai muffin addicted, potranno interessare anche i muffin con le banane mature senza zucchero o i tortini a base di carote, mela e nocciole.

Buona merenda!

3 ragù per bambini: carne, pesce, legumi

Dopo i 3 Moschettieri, le 3 Grazie e i 3 Porcellini, arrivano … i 3 ragù.

Adatti come sempre ai bambini ma anche ai loro legittimi genitori, parenti e amici, mettono insieme più di una storia: ognuno ha il suo perché e si presta a piatti diversi.
Hanno alcuni elementi in comune (il trito iniziale di carote, sedano e cipolla/scalogno e la passata di pomodoro) ma cambia la proteina impiegata, tempi e preparazioni.

Con le dosi indicate, otterrete delle ricche pentole che vi consentiranno di fare qualche pratica scorta in freezer. Cominciamo!

1. RAGU’ DI CARNE
Questa è la nostra ricetta di famiglia: è il sugo che di solito prepara mio marito – il regista – quella volta o 2 l’anno che decide di cucinare … ma devo dire che su questa preparazione non lo batte nessuno 🙂 Noi lo usiamo soprattutto per fare le lasagne o una buona pasta al forno.

Ragu di carne

INGREDIENTI E PREPARAZIONE

  • 500 gr di macinato di manzo scelto
  • 500 gr di passata di pomodoro
  • 1 carota
  • 1 gambo di sedano
  • 1 cipolla piccola
  • olio extra vergine d’oliva q.b.
  • mezzo bicchiere di vino rosso (opzionale)
  1. Iniziate tritando finemente le verdure e facendole imbiondire in una casseruola o una pentola di ghisa con un l’olio e 2 cucchiai di acqua calda.
  2. Fate rosolare la carne per circa 10 minuti e aggiungete il vino rosso che dovrete far evaporare.
  3. Completate con la salsa di pomodoro e cucinate a fuoco lento per circa 2 ore a coperchio chiuso.
  4. Regolate di sale e un pizzico di pepe.

2. RAGU’ DI PESCE
Altrettanto buono, più veloce e a base di pesce, è il ragù di pesce persico. Qualcuno forse lo conosce già perché avevo realizzato qualche tempo fa anche la video ricetta  studiata con Alice Cancellato. Ideale per condire una buona pasta e creare un piatto unico delicato e dolce con cui proporre il pesce ai bambini.

Ragù per bambini di pesce

INGREDIENTI E PREPARAZIONE

  • 150/200 gr di pesce persico
  • 300 gr di passata di pomodoro a base di datterini
  • 1 carota
  • 1 gambo di sedano
  • 1 cipolla piccola
  • olio extra vergine d’oliva q.b.
  1. Prendete una padella antiaderente abbastanza ampia e preparate il trito con un po’ olio e acqua.
  2. Tagliate a cubetti il filetto di pesce persico di cui scarterete la lisca centrale e fatelo rosolare qualche minuto.
  3. Aggiungete la passata di datterini e completate la cottura per circa 15/20 minuti aggiungendo dell’olio extra vergine a crudo e due mestoli d’acqua.
  4. Mantenete in parte il coperchio chiuso perché il sugo non si secchi troppo e regolate infine di sale.

3. RAGU’ DI LENTICCHIE ROSSE
Questa è una scoperta recente ma molto apprezzata dai miei ometti di casa. La partenza è sempre la stessa, ma il cuore della ricetta sono i legumi: usiamo le lenticchie rosse decorticate (più veloci da cucinare e più adatte ai bambini). Come ho imparato da Alice, perché il ferro contenuto nelle proteine vegetali venga assorbito più facilmente, è necessario abbinare alle lenticchie un alimento ricco di Vitamina C. Noi l’abbiamo usato per accompagnare degli gnocchi di zucca, ma potete anche condire una semplice pasta e proporre poi una clementina, un’arancia (come frutto o succo) a fine pasto. Per i bambini, potete anche frullare il ragù in modo da ottenere una crema in cui le lenticchie si disfano completamente.

Ragù di lenticchie

INGREDIENTI E PREPARAZIONE

  • 200 gr di lenticchie rosse decorticate
  • 500 gr di passata di pomodoro
  • 1 carota
  • 1 cipolla piccola o scalogno
  • olio extra vergine d’oliva q.b.
  • 200 gr di acqua
  • 2 foglie di alloro

Lenticchie rosse

  1. Cominciate sempre con la preparazione del trito.
  2. Lavate bene le lenticchie e aggiungetele alla base insieme alle foglie di alloro spezzate, facendole insaporire per qualche minuto.
  3. Versate la passata di pomodoro e l’acqua e proseguite la cottura per circa 25 minuti a fuoco basso (togliete le foglie di alloro a metà cottura).
  4. Regolate infine di sale.

E a voi, quale piace di più?

Menu Settimanale Autunno

L’autunno e il nuovo menu settimanale per bambini

Ho scoperto che l’autunno è una stagione che amo. Con i suoi colori accesi, i primi cibi che ti riscaldano, l’attesa verso un periodo dell’anno di feste e di coccole. Forse è per questo che il nuovo menu settimanale che trovate qui mi piace tanto e spero sia gradito soprattutto ai vostri bambini. Come sempre è frutto di un lavoro a 4 mani con Alice Cancellato, nutrizionista del Policentro Pediatrico di Milano. Insieme cerchiamo di rispettare queste 3 componenti:

ricette facili da preparare;
– piatti che incontrino il gusto dei bambini ma siano adatti a tutta la famiglia;
– proposte bilanciate e garantite a livello nutrizionale.

Menu Settimanale Bambini

Potete scaricare il nuovo menu settimanale in pdf da appendere in cucina, inserendo il vostro nome e la mail qui sotto. Se siete già iscritti, riceverete tutto via newsletter.

Please wait...
Loader

Ecco lo schema delle ricette del nuovo menu settimanale

LUN
pranzo: Pasta con ragù di pesce e cavolfiori gratinati alle nocciole. Potete cucinare il cavolo al forno insieme a nocciole frullate, pan grattato e erbe aromatiche.
cena: Risotto alla zucca con parmigiano.

MAR
pranzo: Riso basmati, pollo al curry dolce e zucchine. Tostate dapprima il riso su un filo d’olio evo e cucinatelo per assorbimento per circa 10 minuti. Per il pollo, infarinate leggermente dei bocconcini, rosolateli con un po’ d’olio evo e aggiungete a metà cottura il curry sciolto in una tazzina di acqua calda.
cena: Passato di verdura e legumi al pomodoro e origano con pastina. Per fare il passato di verdure, scegliete le verdure di stagione e cucinatele insieme a lenticchie rosse decorticate, piselli e passata di pomodoro (in pentola a pressione la cottura è questione di 5/7 minuti) . Poi frullate tutto e unite la crema a della pastina cucinata a parte, tipo ditalini o tempestina.

MER
pranzo: Spaghetti alla carbonara vegetariana. Cucinate zucchine e carote a dadini su una padella antiaderente con un po’ d’olio extravergine d’oliva. Una volta cotta la pasta, unite l’uovo (1 ogni 2 persone) precedentemente sbattuto con del parmigiano e lasciatelo rapprendere 1 minuto col fuoco accesso. Aggiungete infine le verdure.
cena: Riso al pomodoro, polpette di pesce e carotine grattugiate.

GIOV
pranzo: Fusilli di farro al pesto, burger di carne bianca e broccoli al vapore. Prendete del macinato di carne bianca, create dei burger e cucinateli su una padella sfruttando una carta da forno precedente bagnata e asciugata, così evitate che la carne si abbrustolisca.
cena: Crema di ceci con ditalini, zucchine saltate con uvetta e pinoli. Potete utilizzare i ceci secchi – da tenere in ammollo – o quelli già lessati in scatola (ricordatevi di sciacquarli bene dal loro liquido di conservazione). Cucinateli con un po’ di cipollotto, delle carotine e rosmarino. Una volta pronti, frullateli fino ad ottenere una crema che potrete unire alla pasta cotta a parte. Per cucinare le zucchine, tagliatele a rondelle sottili e saltatele in padella con un po’ d’olio evo, uvetta e pinoli.

VEN
pranzo: Pennette al pomodoro, branzino imPERInato e finocchi in insalata.
cenaCous cous con piselli, patatine e topinambur in padella. Cucinate insieme le patate e il topinambur in una padella con un po’ d’olio extra vergine d’oliva e rosmarino. Dopo averli fatti rosolare un po’, proseguite la cottura con il coperchio chiuso per circa 15 min. Avrete un secondo piatto dal sapore molto dolce e delicato.

SAB
pranzo: Orzotto allo zafferano e frittatina con batataPotete cucinare l’orzotto come un comune risotto (io per velocizzare utilizzo la pentola a pressione).
cena: Pizza di farro fatta in casa. Questa è la specialità di Andy, il marito-regista. Noi adoperiamo la macchina del pane, con questo impasto: 400 gr di farina di farro, 80 gr di manitoba, 240 ml di acqua, 3/4 cucchiai di olio evo, 1 bustina di lievito, 1 cucchiaino di zucchero, 2/3 cucchiaini di sale. Una volta che l’impasto è lievitato, stendetelo su una telgia da forno oleata o ricoperta da carta da forno e bucherellatelo con una forchetta. Versate sulla superficie un filo d’olio extra vergine d’oliva,  una buona passata di pomodoro fino ai bordi, mozzarella a pezzettini, origano e un pizzico di sale. Cuocete in forno ventilato a 250° per 10 minuti.

DOM
pranzo: Polenta e ragù di carne.
cena: Crema di zucca con pastina. Rispetto alla ricetta del video, evitate la robiola visto che il formaggio è già presente in altri pasti della settimana.

Menu settimanale per bambini

Le proposte della Peri sono pensate per bambini già svezzati (diversi piatti in realtà possono essere inseriti anche prima, come la crema di zucca, il riso o la pasta al pomodoro, i burger di carne bianca, il cous cous con i piselli ecc.), ma sul blog potete consultare anche un menu specifico, dedicato allo svezzamento. Ricordatevi sempre di inserire anche 2 spuntini di frutta di stagione nell’arco della giornata. Per qualsiasi dubbio sulle ricette o le preparazioni, scrivetemi qui sotto nei commenti o sulla mia pagina facebook.

Alla prossima ricetta 🙂

Sandwich Vegetariano

Legumi per bambini fa rima con fagioli cannellini

Che ne dite di questo club sandwich? L’ingrediente segreto è la crema di legumi con cui è farcito.

Pane e Pesto di fagioli

Sentite qui: è a base di fagioli cannellini, anacardi, olio extra vergine d’oliva e un cucchiaino di pesto alla genovese. E’ cremosa, delicata e si presta alla grande per sostituirsi a maionese e salse varie così da creare un sandwich gustoso ma genuino. Anche semplicemente spalmata sul pane crea un antipasto o uno stuzzichino sfizioso, adatto a grandi e piccini. Potete anche servirla in dei piccoli bicchierini accompagnata da un grissino o un bibanese, stile finger food.
Insieme ad un po’ di acqua di cottura, può diventare anche una crema con cui condire una pasta: un ottimo modo per abbinare legumi e cereali e avere così un pasto completo dal punto di vista dell’apporto proteico.

Continue reading

Mousse Yogurt Uva

Una merenda sana per bambini? Sì, ma anche golosa

3 strati, un mix di ingredienti sani e un risultato goloso. Questa mousse di yogurt greco e ricotta è proprio così: un momento di piacere in cui affondare il cucchiaino per una merenda diversa da proporre ai vostri bambini e tutta la famiglia. Genuina, leggera e da leccarsi i baffi allo stesso tempo.

Preparare una merenda sana per bambini in 3 passaggi:

  1. La crema a base di ricotta e yogurt greco, studiata con la nostra affezionata nutrizionista Alice Cancellato, si fa davvero in un attimo. Basta frullare insieme yogurt, ricotta e zucchero a velo con una frusta elettrica.
  2. Si crea quindi il primo strato versando in dei piccoli bicchieri un po’ di miele e dei cereali da colazione sbriciolati.
  3. Si aggiunge quindi la crema e si completa con dell’uva bianca tagliata a metà e senza semi, un mirtillo al centro a formare un fiore e delle scaglie di cioccolato fondente al 70%.

Potete conservarla in frigo 24 ore con una pellicola … se qualcuno non la finisce prima.Mousse di yogurt greco: merenda sana per bambini

Ingredienti per 4 porzioni:

cereali q.b. per la base
3 cucchiaini di miele per porzione
100 gr di ricotta fresca
300 gr di yogurt greco intero
2 cucchiai di zucchero a velo
uva e mirtilli per la farcitura
scaglie di cioccolato fondente al 70%

Se vi piace questa crema, provate anche la variante al mango. Per il taglio della frutta per i bambini, potete sbirciare i miei consigli in questo video sul taglio e presentazione dell’uva.

Merenda sana per bambini

Genitori di corsa? Torna il menu settimanale della Peri

In questi giorni non si fa altro che parlare di back to school … non so voi, ma io mi sono già stancata di leggerlo in ogni angolo del pianeta digitale. Vi propongo quindi un back to kitchen. Lo so, avete ragione, nemmeno questa è un’espressione entusiasmante.  Io di certo non faccio i salti di gioia all’idea di tornare alla routine e spignattare ogni giorno. Ecco perché ho pensato che un nuovo menu settimanale per i vostri bambini e tutta la famiglia, completo di pranzi e cene,  potesse cascare a fagiolo, o fagiuolo, come si suol dire, in questo periodo di riprese, in cui per ingranare la quarta ci si può mettere un po’ di più … mi vengono in mente inserimenti all’asilo, prime elementari varie, ritorni di raffreddori e influenze!

Menu settimanale per bambini anteprimaCome sempre, potete stare tranquille/i: le proposte sono frutto di un lavoro a quattro mani con Alice Cancellato, nutrizionista del Policentro Pediatrico di Milano, perché oltre ad essere semplici e gustose per grandi e piccini (questo sarebbe l’intento della Peri) siano anche bilanciate a livello giornaliero e per tutta la settimana, in modo da garantire i giusti apporti nutrizionali e la corretta alternanza degli alimenti.

Potete scaricare il nuovo menu settimanale in pdf da appendere in cucina, inserendo il vostro nome e la mail qui sotto.  Se siete già iscritti, riceverete tutto via newsletter.

Please wait...
Loader

Questo menu è pensato per bambini già svezzati. Se vi servono altri menu, potete consultarli velocemente sul blog inserendo la parola #menu nel campo di ricerca. Per i più piccini, c’è anche il menu per lo svezzamento!

Menu settimanale per bambini: ricette e video.

Lunedì:   
pranzoSpaghetti alla carbonara vegetariana.
E’ sufficiente cucinare su una padella antiaderente con un po’ d’olio extravergine d’oliva zucchine e carote o altre verdure a piacere, tagliate a dadini. Una volta scolata la pasta, unite l’uovo (1 ogni 2 persone) precedentemente sbattuto con del parmigiano e lasciatelo rapprendere 1 minuto col fuoco accesso. Aggiungete infine le verdure.
cena: Sandwich vegetariano con crema di fagioli cannellini, insalata e pomodoro. Patatine arroste.
Per la crema di fagioli, frullate dapprima 50 gr di anacardi precedentemente tenuti in ammollo qualche ora. Frullateli poi in un robot insieme a 150 gr di fagioli cannellini lessati (vanno bene anche quelli già pronti in barattolo di vetro, basta sciacquarli bene dal loro liquido di conservazione), 1 cucchiaino di pesto senza aglio e 70 ml di olio extra vergine d’oliva. Usate la crema per farcire dei sandwich con insalata e pomodoro o altre verdure.

Continue reading

10 ricette dolci e salate con anguria e melone

Mica ci vogliamo accontentare di prosciutto e melone e anguria a fette! Anche no, dai. Ci sono tantissimi modi per creare delle ricette fresche e sfiziose con questi due frutti squisiti dell’estate che consentono preparazioni colorate e ricche di sali minerali, ottime per reidratare i nostri bambini e noi adulti nelle giornate più calde.

Essendo frutti acquosi e molto dolci si abbinano benissimo a ingredienti un po’ più saporiti che ne bilancino il gusto. Nelle preparazioni dolci, l’ideale è invece accostarli ad altra frutta più acidula o allo yogurt.Ricette per bambiniDi seguito 10 proposte salate e dolci. Sono solo dei suggerimenti (per i bambini meglio sostituire la feta con un formaggio più delicato), ma potete davvero sbizzarrirvi con la fantasia.

Scaricate il file in pdf con l’elenco delle ricette: è completo di ingredienti e dettagli delle preparazioni descritte anche nel post! Basta inserire il vostro nome e la vostra mail qui sotto. Se siete iscritti alla newsletter, lo riceverete direttamente nella vostra posta.

Please wait...
Loader

 

PRIMI PIATTI

Ricette Melone e Anguria

  • – Farfalle con melone, feta/mozzarella, olive taggiasche e menta. Tagliate a piccoli pezzi il melone (circa 4 fette per 4 pz) e conditelo in una terrina con olio evo, un pizzico di sale e pepe mentre la pasta cuoce. Aggiungete la feta a cubetti (100 gr per 4 pz), un po’ di olive taggiasche e qualche foglia di menta. Scolate la pasta, passatela sotto l’acqua fredda e condite. Per i bambini, potete sostituire la feta con un formaggio più delicato.
  • – Pasta fredda con melone, pomodorini e fagiolini. Mentre lessate i fagiolini (100 gr circa per 4 pz), condite i pomodorini (tipo ciliegino o datterino) in una terrina con olio evo, sale e origano e aggiungete dei piccoli pezzi di melone (circa 1 fetta ogni 2 persone). Mantenete la cottura dei fagiolini al dente e, una volta tiepidi, uniteli a pezzettini agli altri ingredienti per condire la pasta.
  • – Riso venere con gamberetti e melone. Lessate il riso venere in acqua salata e, una volta cotto, scolatelo e lasciatelo intiepidire. Cucinate i gamberi sgusciati (circa 200 gr per 4 pz) con uno spicchio d’aglio per qualche minuto su una base di olio evo caldo. A fine cottura, aggiungete un po’ di prezzemolo, il melone a cubetti (circa 1 fetta ogni 2 persone) e unite il riso.
  • – Risotto al melone. Fate imbiondire un po’ di cipolla tagliata sottile su una base di olio evo e 2 cucchiai di acqua bollente. Aggiungete il melone tagliato a dadini (circa 4 fette per 4 pz) e fate tostare il riso. Proseguite la cottura unendo il brodo vegetale. Mantenete il riso al dente e, una volta pronto, completate con dei dadini di melone fresco, menta e una spruzzata di pepe.

SECONDI E CONTORNI

Ricette con Anguria e Melone

  • – Insalata di anguria, melone, feta e cetrioli. Tagliate tutti gli ingredienti a pezzettini e conditeli con olio evo, un pizzico di sale e pepe a piacere. Per i bambini, sostituite la feta con un formaggio più delicato tipo mozzarella.
  • – Caprese di melone e mozzarella con olio d’oliva e basilico. Tagliate il melone a fettine molto sottili come fosse un carpaccio e servitelo insieme alla mozzarella. Condite con olio evo, un po’ di sale e origano.
  • – Spiedini con melone/anguria, pecorino e zucchine a rondelle. Tagliate le zucchine a rondelle dello spessore di circa 1 cm e fatele rosolare su una base di olio evo per circa 15 min. A metà cottura, potete cospargerle con del pan grattato per renderle più gustose. Lasciatele intiepidire e create degli spiedini inserendo un pezzo di pecorino, una fetta di zucchina e una pallina di melone. Ripetete la sequenza per tutta la lunghezza del bastoncino. Potete personalizzare lo spiedino con la verdura e i colori che preferite (es. pomodorini, basilico).

DESSERT E MERENDE FRESCHE

Anguria Pizza

  • – Anguria Pizza. Prendete un’anguria di quelle piccole e tagliatela in senso trasversale per ricavarne dei dischi alti circa 1,5 cm. Cospargete la superficie di ogni disco con dello yogurt bianco intero e decorate con la frutta che preferite (es: mirtilli, pesche, uva, kiwi).
    Completate con una spolverata di cioccolato fondente a scaglie e servite a fette.

Ghiaccioli di Anguria

  • – Ghiaccioli di anguria, con yogurt bianco e kiwi. Frullate un po’ di anguria (circa 2 fette per 6 ghiaccioli) e versatela negli stampini da ghiaccioli, riempiendoli fino a tre quarti. Aggiungete delicatamente un cucchiaino circa di yogurt bianco intero e uno strato di kiwi frullato.
    Riponete i ghiaccioli in freezer per alcune ore.

Stampini di Anguria e Melone

  • – Stampini di anguria e palline di melone per spiedini di frutta mista. Tagliate il melone a metà e ricavatene delle palline con lo scavino. Tagliate l’anguria a dischi e create le forme che più vi piacciono con degli stampini da biscotti. Infilate quindi i pezzi di melone e anguria su degli spiedini e alternateli con altra frutta a piacere per creare un spuntino colorato e dissetante.

Alice Cancellato, nutrizionista del Policentro Pediatrico di Milano, ci spiega perché anguria e melone sono ottimi frutti da proporre ai nostri bambini durante l’estate e ci dà qualche utile consiglio per capire quali scegliere in fase di acquisto.

Anguria e melone sono considerati i frutti estivi più freschi e dissetanti. Reintegrano tutti i sali minerali che si perdono con il sudore.

L’anguria è costituita per il 95% di acqua: una fetta da 600 gr ne contiene circa mezzo litro. Per questo motivo ha pochissime calorie, solo 15 kcal per 100 gr di frutto. Contiene buone quantità di vitamine A e C, è ricca di potassio, sodio, calcio e fosforo, sali minerali che contrastano il senso di spossatezza tipico delle giornate più calde.
Contiene anche licopene, un antiossidante che contrasta l’effetto dei radicali liberi che sono causa dell’invecchiamento cellulare.

All’acquisto, controllate sempre bene che la buccia dell’anguria sia di un verde intenso, tesa, e lucida e che, se la picchiettate con le nocche, produca un suono sordo.

Anche il melone è un frutto molto leggero che fornisce circa 30 Kcal per 100 g. E’ ricco in sali minerali, soprattutto potassio, calcio e ferro.

E’ arancione perché contiene betacarotene, che stimola la produzione di melanina e protegge la pelle dall’azione dei raggi ultravioletti.

All’acquisto il melone deve avere un colore giallastro, la scorza non deve presentare ammaccature. Se avvicinate il naso, dovete sentire un profumo molto dolce e intenso.

Muffin senza zucchero

Muffin senza zucchero alle banane

A volte penso di fare le cose ma poi finisce che rimangono solo nella testa in modalità intenzione.

A voi mamme capita mai? A me è successo con questi muffin senza zucchero alle banane. Ero convinta di avervi già raccontato la ricetta, in realtà è appunto rimasta lì tra i miei ricci. Provvedo subito perché sono davvero squisiti e soffici, ottimi per una colazione o una merenda sana per i vostri bambini e tutta la famiglia, specie in questo periodo dell’anno quando le banane maturano più in fretta e si anneriscono velocemente. E sono proprio così che ci servono per questa ricetta: belle mature!

Mi sono ispirata al banana bread di Alice Cancellato, ma ho personalizzato la ricetta trasformandola in dei tortini con l’aggiunta delle spezie che bilanciano il sapere un po’ deciso della banana. Ecco gli ingredienti.

Ingredienti:

– 2 banane mature
– 70 gr di farina di grano saraceno
– 60 gr di farina tipo 1
– 12 gr di lievito per dolci
– 2 uova
– 5 cucchiai di olio di semi
– gocce di cioccolato fondente al 70%
– zenzero in polvere q.b.
– 1 cucchiaino di cannella in polvere

Muffin senza zucchero alle banane

Come preparare i muffin senza zucchero alle banane:

  1. Schiacciate le banane mature con una forchetta.
  2. In una ciotola, sbattete a mano le uova, le banane e l’olio.
  3. Mescolate le farine con il lievito e, una volta setacciate, untile all’impasto un po’ per volta.
  4. Completate con le spezie e le gocce di cioccolato fondente.
  5. Distribuite l’impasto su degli stampini da muffin precedentemente oleati e cucinate  in forno a 180° per 15/18 minuti.

Se vi interessano altre ricette per sfruttare le banane mature, provate il gelato o i pancake.

Polpette di carne: ricetta per bambini

Polpette di carne al sugo: una ricetta facile e gustosa

Un classico intramontabile per grandi e piccini ce l’abbiamo? Eccolo! Sono sicura che questo piatto, nella sua semplicità, accontenterà il palato di tutta la famiglia, specie quello dei bambini. Questa ricetta è davvero facile, è quella che anche la mia mamma – diventata ormai nonna Giuli – faceva a me quando ero una mini Peri. Pochi ingredienti genuini per un risultato a colpo sicuro, nel rispetto del pancino dei nostri piccoli commensali.

Per una buona riuscita, è importante acquistare una carne di manzo di qualità e farla macinare possibilmente due volte. In questo modo sarà più facile amalgamare gli ingredienti e le polpette risulteranno più gradevoli per i bambini. L’altro trucco di questa ricetta è ricorrere alla pentola a pressione per velocizzare i tempi e diminuire il lavoro.

Ingredienti per le polpette:

  • 500 gr di macinato di bovino
  • 1 uovo intero e 1 tuorlo
  • parmigiano reggiano q.b. (circa 2 cucchiai)
  • pane imbevuto nel latte (circa un panino)

Ingredienti per il sugo:

  • 1 cipollotto
  • 2/3 carote
  • 200 gr di salsa di pomodoro
  • olio extra vergine d’oliva q.b.

Piccoli e semplici passaggi per preparare le polpette di carne al sugo:

  1. Amalgamate bene in un terrina il macinato, le uova e il parmigiano.
  2. Aggiungete la mollica di pane precedentemente imbevuta nel latte, avendo cura di strizzarla bene. Dovrete utilizzarne tanto quanto vi serve perché il composto risulti omogeneo e compatto e vi permetta di creare le palline.
  3. Una volta formate le polpette di carne, trasferitele in pentola a pressione con un po’ d’olio, il cipollotto tritato fine fine e le carote a pezzettini. Unite anche la passata di pomodoro e circa un bicchiere d’acqua. Non è necessario soffriggere le polpette, così risulteranno più leggere.
  4. Chiudete la pentola e fate cucinare le polpette circa 15 minuti dal fischio o in base ai tempi indicati per la cottura della carne nella vostra pentola a pressione.
  5. Mentre le polpette cucinano, potete preparare un riso bianco per insalate o un riso basmati di accompagnamento. Sarà un’ottima base per le vostre polpettine al sugo e renderà questa semplice ricetta un piatto completo anche dal punto di vista dell’apporto nutrizionale. Se optate per il riso basmati, vi consiglio di tostarlo prima un paio di minuti con un filo d’olio extra vergine d’oliva e cucinarlo poi per assorbimento.

Se vi interessano altre ricette per bambini a base di carne, potete provare anche le polpette di pollo o il pollo agrodolce con la salsa di pere e cipolle. Per le varianti vegetariane, invece, avete già sperimentato le polpette di quinoa o i burger di ceci e miglio?