Ciambella rustica

Soffice, delicata e profumatissima: è così questa ciambella rustica, un po’ salata e un po’ dolce … una di quelle ricette per bambini che in realtà accontentano tutte le età.

E’ un’idea che ho studiato per Pasqua ma che si presta a tante diverse occasioni: specie quando la bella stagione si avvicina e si ha voglia di fare qualche gita e pic nic all’aperto. Si può conservare coperta da un panno un paio di giorni in modo che non si secchi, o congelarla a fette da usare all’occorrenza, magari tostandole per uno spuntino salato da proporre ai vostri bimbi.

Ciambella rustica

Come si prepara questa torta salata speciale?

Vi consiglio di iniziare dalla farcitura e, una volta pronta, aggiungerla all’impasto.

Ingredienti per la farcitura:

  • alcuni filetti di peperoni grigliati rossi o gialli
  • 2 carote piccole
  • 1 cucchiaino di curcuma
  • 4 bocconcini di scamorza
  • 1 cucchiaino di salsa di pomodori secchi

Ingredienti ciambella

Per rendere dolce e delicato il gusto della ciambella senza utilizzare ingredienti poco adatti ai bambini come il prosciutto cotto, la pancetta o simili … ho scelto peperoni, carote e un po’ di scamorza per aggiungere una nota di sapidità alla farcitura. Ho utilizzato anche un cucchiaino di salsa di pomodorini secchi un po’ piccantina per aggiungere un tocco di gusto in più. Se non ce l’avete in casa, potete anche fare a meno o sostituirla con un po’ di concentrato di pomodoro. A seconda di quanto volete far sentire il gusto dei peperoni, potete personalizzare la quantità. Ricordate che più ne mettete, più l’impasto si ammorbidisce. Io ne ho utilizzati circa 4/5 filetti.

  • Per prima cosa, grattugiate le carote e saltatele su una padella anti aderente con un filo d’olio evo e la curcuma per circa 10 minuti.
  • Spelate i peperoni cotti (per velocizzare, vi consiglio di prendere dei peperoni grigliati già pronti o quelli surgelati) e frullateli con un robot fino ad ottenere una crema liscia.
  • Tagliate a dadini la scamorza privata della parte esterna.

Potete scegliere anche ingredienti diversi per la farcitura e sfruttare questa preparazione come una ricetta svuotafrigo, per finire gli avanzi.

Ingredienti e preparazione dell’impasto:

  • 3 uova
  • 125 gr di yogurt bianco intero
  • 100 ml di latte fresco intero
  • 50 ml di olio extra vergine d’oliva
  • 2 cucchiai di parmigiano reggiano
  • 300 gr circa di farina di manitoba tipo 1
  • 1 bustina di lievito istantaneo per pane/pizza

Impasto carote

L’impasto è una preparazione semplice e abbastanza classica. Si tratta di amalgamare prima con la frusta gli ingredienti liquidi – uova, latte, olio, e yogurt -, per poi aggiungere il parmigiano e la farina setacciata insieme al lievito istantaneo. Stop, non vi serve nemmeno un robot 🙂

Come cucinare in forno la ciambella rustica

Per la cottura della ciambella, vi consiglio uno stampo circolare (va bene anche quello col bordo apribile) non troppo grande. Considerate una circonferenza tra i 22/23 cm al massimo, così l’impasto sale di più e il gusto ci guadagna.

Impasto crudo

Potete imburrare le pareti e, per sicurezza, mettere anche un po’ di carta da forno sul fondo dello stampo. Sul video vi faccio vedere un trucchetto su come tagliarla per azzeccare le dimensioni.

Ricetta Ciambella forno

Infornate a 180° per circa 35 minuti e poi completate la cottura per altri 10 minuti a 160° in modo che la superficie non si bruci. Quando aprite la porta del forno, lasciate che si intiepidisca un po’ per volta senza far passare la ciambella da temperature elevate all’ambiente fresco, così non “smonta”. I tempi di cottura precisi possono variare un po’ da forno a forno, considerate in linea di massima tra i 40 e i 50 minuti.

Continue reading

Peri con estrattore di succo

Una bella scoperta: l’estrattore di succo!

Quando ho detto a Matte che era arrivato un estrattore tutto per noi per preparare dei succhi fatti in casa è impazzito di gioia. Ha cominciato a immaginarsi succhi di frutta a base di lego, sassi, carta … qualsiasi cosa.

Estrattore Succo

Non ha saputo aspettare e si è subito precipitato ad aprire il pacco che Philips ci ha inviato.

Beh ormai l’avrete capito: io non sono abituata ad avere elettrodomestici in cucina, ne faccio pochissimo uso. Prediligo gli strumenti semplici e sono anche piuttosto imbranata nel maneggiarli. Ma quando ho ricevuto questo estrattore di frutta e verdura ho pensato: eccomi, ti stavo aspettando caro slow juicer. Mi è sembrata subito una meraviglia poter fare finalmente a meno dei succhi confezionati che solitamente sono molto zuccherati e con qualche conservante. La freschezza e genuinità del “fatto in casa” e la possibilità di scegliere ingredienti freschi è tutta un’altra storia.

Emissione Succo estrattore

Poi io sono notoriamente pigra e questo estrattore orizzontale è davvero praticissimo e per niente rumoroso. Occupa poco spazio, si monta a prova delle più impedite tipo me e si lava in poco più di un minuto.

Lavaggio Estrattore Philips

Ma qual è il vero vantaggio nel mangiare frutta e verdura crude di stagione? A livello intuitivo lo sappiamo tutti, ma ho voluto chiedere ad Alice Cancellato, la mia fidata nutrizionista del Policentro Pediatrico di Milano, dove sta la differenza: “la frutta di stagione contiene più composti protettivi (vitamine e antiossidanti) rispetto a quella fuori stagione, coltivata in serra e/o con l’aggiunta di pesticidi. Le molecole che ci proteggono sono proprio quelle che la pianta produce in condizioni naturali per proteggere se stessa dall’ambiente esterno, come il clima avverso.”

Era nella mia wishlist, e in quella del regista, da un pezzo. Adesso vi spiego per filo e per segno come ho fatto a testarlo e perché desidero condividere le mie opinioni su questo estrattore di succo. E’ molto semplice: perché provandolo ho scoperto che è un prodotto di qualità.

Emissione succo estrattore

Vi presento il Micro Juicer: caratteristiche e funzionamento

Matte mi ha aiutato a capirne il montaggio. Ovviamente la prima volta ho fatto una delle mie che non si può dire … della serie, Peri, magari se guardi le istruzioni eviti di fare danni. E infatti, poi è andato tutto liscio, anzi liscissimo. Il succo che viene estratto dalla frutta e dalla verdura è senza residui che sono proprio la cosa che spesso allontana i bambini dalle bevande fatte in casa.

Il filtro è a maglia fitta quindi trattiene le parti più dense e dà come risultato un estratto che va giù che è un piacere. Non l’avrei detto prima, ma adesso che ho iniziato a usarlo ne sono diventata un po’ dipendente. Non è solo una questione di assumere qualcosa di sano, qui non ci piove altrimenti la Peri che c’azzecca! Il punto è – anche – un altro: quello che si ottiene è buono. Anzi buonissimo, per grandi e piccini.

Prima di inserire la frutta nel tubo occorre tagliarla a pezzetti: il vantaggio è che il meccanismo della vite è studiato apposta per aprire le cellule e estrarre fino al 90% del succo degli alimenti inseriti. La tecnologia della micro spremitura a pochi giri consente proprio di estrarre tutte le sostanze nutritive racchiuse negli alimenti. Poi c’è un’altra bella dritta: la possibilità di far ruotare l’unità centrifuga anche in senso antiorario per eliminare residui, facilitare la pulizia e non perdersi neanche l’ultima goccia di succo. Grazie al tappo anti goccia, tra l’altro, non si sporca nulla una volta finito di utilizzare.

Non solo frutta fresca con il Micro Juicer di Philips

Che poi, ci si può sbizzarrire anche con verdure a foglia come gli spinaci o alimenti come i broccoli … i famosi broccoli che ormai sono il mio secondo nome. Ma si può utilizzare anche la frutta secca, consiglierei soprattutto mandorle o anacardi, e creare abbinamenti tra frutta e verdura che diversamente sarebbero un po’ difficili da proporre. Perfino mango e banana, da cui di solito è difficile ricavare il succo.

Estrattore verdure

Quindi adesso che abbiamo fatto amicizia, mi metto al lavoro per tornare da voi con qualche ricettina interessante e utile. Vediamo se sono all’altezza di quelle proposte nel ricettario ufficiale che ho ricevuto insieme all’estrattore 🙂

Se volete farvi un bel regalo, provate a leggere qualche altra recensione che vi aiuti a decidere. Il Micro Juicer di Philips è acquistabile anche su Amazon: sulla scheda prodotto potete dare un occhio anche ai prezzi. Intanto spero che questi miei primi consigli vi siano tornati utili.

Post in collaborazione con Philips.

Frolla classica e frolla senza burro

Mi sono accorta che dopo circa 2 anni e mezzo dall’apertura del blog, ancora non vi avevo raccontato come faccio i biscotti in casa: potete scegliere tra la ricetta classica in cui viene utilizzato un po’ di burro o la frolla senza burro, all’olio extra vergine d’oliva.

In entrambi i casi, ho imparato a utilizzare farine di qualità poco raffinate: quella tipo 1 e la farina di farro.

E’ sempre un buon momento per infornare qualche biscotto, ma l’occasione questa volta me l’ha data la festa del papà, per cui mi sono adoperata con tanto di stampini. Non avendo ovviamente quelli professional, ho scaricato da internet delle sagome, le ho ritagliate e adoperate per creare baffi, fifì, pipe e qualche cravatta. A dirla tutta, la cravatta l’ho propria disegnata io, robe da pazzi 🙂

Frolla senza burro

Veniamo alla pasta frolla: il trucco, che utilizziate un robot o facciate l’impasto a mano, è non surriscaldare troppo l’impasto e infornarlo quando è bello fresco.

Continue reading

Menu Settimanale

Menu settimanale per tutta la famiglia

Mamme, papà, nonni, amici tutti .. è arrivato il nuovo menu settimanale per bambini e tutta la famiglia. E’ completo di pranzi e cene per tutta la settimana, adatto a bambini già svezzati, indicativamente dall’anno di età in su.

Potete scaricare gratuitamente il menu in pdf da appendere in cucina inserendo il vostro nome e mail qui sotto.

Please wait...
Loader

Se siete iscritti alla newsletter, vi arriverà tutto via posta. Controllate anche nella casella delle promozioni e dello spam per sicurezza, non si sa mai 🙂 Continue reading