A prova di Peri

Vivrei di Haribo e Pan di Stelle, tanto per non far nomi! Ma da quando ho avuto Matte mi son ritrovata una di quelle super fissate con gli zuccheri, della serie che fosse per me non gli darei mai un biscotto.

Ma il pupo comincia ad avere i suoi gusti e quanto al palato sembra aver preso parecchio dalla sua mamma golosa. E allora, dai, non potevo non adoperarmi per fargli conoscere il fantastico mondo dei dolci, vera gioia della vita. Solo che il ragazzo ha perfino 20 mesi e ho dovuto far scattare il piano “compromesso” … come con tutti i ragazzi 🙂 E qui entra in gioco la suocera che, diciamolo, è sicuramente più di manica larga della sottoscritta, ma stavolta mi è venuta in aiuto con una ricettina giusta giusta per togliersi lo sfizio senza imburrarsi anche i capelli.

Io a mangiar torte sono una vera esperta, ma quelle che ho fatto da me si contano sulle dita di una mano – vero – forse una mano e mezza.

Questa ricetta però è davvero a prova di Peri: anche se non sei nato col mestolo in mano, ce la puoi fare in gran scioltezza e senza fatica … In effetti io dico, perché fare fatica per mangiare bene? Più semplice è più buono!

Beh provateci e fatemi sapere cosa salta fuori.

Torta di mele

Ingredienti:
– 3 mele gialle
– 3 uova piccole
– 80 gr di zucchero di canna
– la buccia di mezzo limone non trattato
– 120 gr di farina tipo 0
– 5 cucchiai di olio di semi o extra vergine d’oliva delicato
– 1 pizzico di sale
– 12 gr di lievito per dolci

________________________________________________________________

AliceCancellato_foto

ALICE CHE DICE?

Il commento di Alice Cancellato, nutrizionista del Policentro Pediatrico di Milano, esperta in alimentazione dell’età pediatrica.

“Ottima sia a colazione che a merenda. Grazie alla presenza delle mele, si riduce la quantità di zucchero aggiunto proprio perché si sfrutta quello presente naturalmente nella frutta. Un consiglio: usate le mele biologiche e non sbucciatele, in questo modo aumenterà la quantità di fibra che rallenterà l’assorbimento degli zuccheri.”

Tag:, , , , , ,

Lascia un commento 2 commenti

Inserisci i tuo dati

  1. Ciao, grazie della ricetta. Alla mia bimba puace tantissimo!
    La mia torta però viene molto bassa. Che misura di stampo hai usato? Se raddoppio le dosi il tempo di cottura varia?

    • Ciao Giulia, mi fa proprio piacere che alla tua bimba piaccia! In realtà non è una torta che viene molto alta. Io infatti uso uno stampo piuttosto piccolino (quello che vedi a video è un semplice stampo di alluminio di 20 cm di diametro) proprio perché l’impasto non si disperde e raggiunge comunque un’altezza buona. Se raddoppi le dosi, la cottura non cambia in termini di tempo, ma fai la prova dello stuzzicadenti per sicurezza 😉